Zumtobel trasferirà la sua produzione dall’Austria e dalla Cina a Nis

Il gruppo austriaco di illuminazione Zumtobel, prevede di spostare la produzione dalla Cina in un nuovo stabilimento in Serbia, come parte della sua strategia di turnaround, ha detto il loro amministratore delegato.

Alfred Felder ha affermato che la produzione a Nis sarebbe più economica rispetto alla Cina, in parte a causa delle minori distanze con i clienti.

L’etichetta “made in Europe” è anche un punto di forza per alcuni clienti, ha affermato il nuovo CEO nei primi suggerimenti di cosa potrebbe comportare la nuova strategia, che dovrebbe essere presentata a settembre. “Alcuni dei nostri clienti semplicemente non vogliono il made in Cina”, ha affermato Felder.

Circa il 60% dei componenti di illuminazione attualmente prodotti in Cina sono destinati all’esportazione e questa parte della produzione verrà trasferita nello stabilimento serbo entro la fine dell’anno, ha affermato Felder.

Egli ha aggiunto che i costi salariali nelle città costiere cinesi hanno raggiunto il livello di quelli in Portogallo e, considerando la lunga rotta di trasporto, i costi elevati di logistica, lo stoccaggio e la dogana, è più economico e migliore produrre a Nis.

Felder ha sottolineato che la società è uscita da un brutto periodo ed è sulla strada della ripresa. Egli ha annunciato un risparmio nelle vendite e nell’amministrazione della società, aggiungendo che gli effetti negativi della ristrutturazione aziendale dell’anno precedente sono costati 25 milioni di euro, aggiungendo che quest’anno sarebbero molto più bassi. La società ha ridotto il numero di dipendenti da 6.224 a 5.878, di cui 2.200 in Austria.

Zumtobel ha attualmente 400 operai nello stabilimento di Nis in cui la società ha investito quasi 30 milioni di euro.

https://www.blic.rs/biznis/vesti/austrijanci-sele-proizvodnju-u-nis-troskovi-i-plate-manji-nego-u-kini/wc7yvj7?fbclid=IwAR302wpHV931GuXmAmWE1dtaYIvVOifwf1ptqxpDD6ass4JeW1hz5Y18TtA

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in NIS
Zorana Mihajlovic firma un Accordo per 12 linee aeree di interesse pubblico

Goran Knezevic: I nuovi investimenti dalla Cina apriranno 1.000 posti di lavoro a Nis

Close