Zorana Mihajlovic firma un Accordo per 12 linee aeree di interesse pubblico

La ministra delle Costruzioni, dei Trasporti e delle Infrastrutture della Serbia, Zorana Mihajlovic e l’amministratore delegato di “Air Serbia”, Duncan Naismith, hanno firmato un “Accordo sui servizi di trasporto aereo” sulle rotte designate come linee di interesse pubblico, che consentirà la connessione di dieci distretti meno sviluppati in Serbia con le parti più sviluppate della Germania, Austria, Italia, ma anche con l’Ungheria, la Svezia, la Slovenia e il Montenegro.

“Si prevede che dal 15 luglio inizino le nuove linea di tasporto dall’aeroporto di Nis per le città tedesche di Norimberga, Francoforte / Hahn, Hannover, Friedrichshafen e Karlsruhe, come anche verso Salisburgo in Austria, verso Roma e Bologna in Italia, verso Budapest in Ungheria, per Göteborg in Svezia, per Lubiana (Slo) e per Tivat in Montenegro”, ha detto il Ministero in una dichiarazione.

Si ricorda, che il Ministero delle Costruzioni,dei Trasporti e delle Infrastrutture aveva precedentemente condotto una gara d’appalto internazionale per la scelta della compagnia aerea, per le 12 linee di interesse pubblico, alla quale però è stata selezionata una compagnia aerea nazionale, perché soddisfaceva tutte le condizioni del bando pubblico.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

L’assistente del ministro per il traffico aereo, Zoran Ilic, ha detto che il Governo serbo ha adottato la decisione di introdurre le linee di interesse pubblico, in linea con le pratiche e i regolamenti europei, al fine di fornire assistenza alle regioni meno sviluppate o alle regioni il cui PIL è inferiore al 75% della media nazionale.

“In questo modo incoraggiamo lo sviluppo economico della Serbia meridionale e orientale, colleghiamo questa parte della Serbia con la nostra diaspora, la quale si stima sia di 1,2 milioni, ma anche incoraggiamo ulteriormente lo sviluppo del turismo”, ha detto Ilic.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... aereoporto Konstantin Veliki, Ministero delle Costruzioni, NIS, Zoran Ilic
Goran Knezevic: I nuovi investimenti dalla Cina apriranno 1.000 posti di lavoro a Nis

La città di Nis sarà la prima smart city in Serbia

Chiudi