Vuk Jeremic: “L’accordo di Washington una buona pubblicità per la campagna di Trump”

Il presidente del Partito popolare (Narodna Stranka) Vuk Jeremic, ha affermato che i documenti firmati a Washington da Belgrado e Pristina, che hanno suggerito a un parlamentare svedese di proporre come Premio Nobel per la pace il Presidente degli Stati Uniti, sono insostenibili e che l’evento alla Casa Bianca è stato organizzato solo per aiutare Trump nella sua campagna per le presidenziali americane.

“La nomina di Donald Trump come Premio Nobel per la Pace non dovrebbe essere vista al di fuori del contesto delle prossime elezioni presidenziali statunitensi. I suoi alleati di destra europei stanno scrivendo delle lettere al Comitato per il Nobel con un unico obiettivo: farle pubblicare dai media americani”, ha detto Jeremic a “Newsweek”, uno dei settimanali americani e mondiali più influenti.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Jeremic, citato dal quotidiano come ex Ministro degli esteri serbo e presidente dell’Assemblea generale dell’Onu, ha rilevato che i due documenti, senza capo né coda e non vincolanti firmati separatamente alla Casa Bianca da rappresentanti di Belgrado e Pristina, non sono “né storici né sostenibili”.

“È chiarissimo a chiunque capisca la situazione nei Balcani, almeno superficialmente. Nessuna delle questioni aperte esistenti tra le due parti è stata affrontata in modo serio”, ha sottolineato.

“Per Trump è stata una buona pubblicità per la campagna elettorale, e allo stesso tempo una buona azione di marketing per il Primo Ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, che potrebbe annunciare l’apertura di due ambasciate europee a Gerusalemme, anche se penso che né Belgrado né Pristina abbiano davvero intenzione di farlo”, ha concluso Jeremic.

Il giornale ricorda che solo gli Stati Uniti e il Guatemala hanno aperto le loro ambasciate a Gerusalemme, nonostante l’opposizione dei palestinesi che, con ampio sostegno internazionale, insistono affinché Gerusalemme Est, occupata da Israele nella guerra del 1967, sia riconosciuta come loro capitale.

Jeremić: Sporazum u Vašingtonu samo za Trampovo slikanje

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Accordo di Washington, Trump
Tadic chiama l’opposizione a una lotta comune per sconfiggere il regime di Vucic

Perché Trump vuole la Serbia nella coalizione anti-Huawei?

Close