Vujovic: non necessario un nuovo accordo con FMI

Il Ministro delle Finanze, Dusan Vujovic, ha reso noto che la Serbia ha ricevuto elogi da parte del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e della Banca Mondiale per i risultati realizzati nel campo macro-fiscale così come in tutti gli altri campi, e che, per quanto non guasterebbe, la Serbia non ha bisogno di un nuovo accordo con il Fondo monetario internazionale.

“La valutazione dello stato di avanzamento delle riforme in Serbia è talmente buono che sono praticamente in imbarazzo a citarlo. Il FMI ha confermato con i suoi studi recenti che la crescita economica si è stabilizzata al 3%, con la possibilità di aumentare ulteriormente, così come la previsione per il 2018 è salita al 3,5%, il che è un buon segno”, ha dichiarato Vujovic intervenendo ai microfoni di RTS da Washington, dove ha partecipato alla sessione primaverile del Fondo monetario internazionale e della Banca mondiale come parte della delegazione della Serbia.

Secondo Vujovic, i partecipanti hanno confermato l’innalzamento del rating della Serbia e tutti si aspettano che l’andamento della riduzione della quota di debito sul PIL prosegua su basi solide. Ciò, come ha aggiunto il Ministro, rappresenta un chiaro segnale a tutti gli investitori relativo all’opportunità di sfruttare il buon momento per investire in Serbia, paese che ha superato quel punto di svolta nell’attuazione delle riforme.

Vujovic sottolinea che il paese non ha bisogno di un nuovo accordo formale con il Fondo monetario internazionale dal punto di vista della politica macro-monetaria e macrofinanziaria, ma che, “nel contesto delle riforme, sarebbe bene per noi avere un programma che ci permettesse di pianificare con attenzione tutto e di realizzare tali piani”.

Per quanto riguarda un potenziale prossimo accordo con il Fondo monetario internazionale, Vujovic ha anticipato che potrebbe essere definito nei prossimi mesi, una volta che la Serbia avrà determinato il tipo di cooperazione di cui ha bisogno.

La sessione primaverile del FMI e della Banca Mondiale a Washington si è conclusa ieri. La delegazione serba è stata guidata da Vujovic e dalla Governatrice della Banca Nazionale Tabakovic.

(eKapija, 24.04.2017)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1738057/VUJOVIC-We-don-t-need-a-new-arrangement-with-the-IMF

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Banca Mondiale, Dusan Vujovic, FMI
FMI: confermata crescita del PIL in Serbia al 3% nel 2017

Crescita economica nei Balcani occidentali al 3,2% nel 2017

Chiudi