Vucic: Spero nella data ad ottobre

Il primo vicepresidente del governo Aleksandar Vucic dice che la Serbia si aspetta di ricevere la chiamata per i negoziati di adesione all’UE  e che di questi venga determinata la data di inizio

 

Lui immagina che la data scelta sarà quella di ottobre, e questa sarebbe una buona notizia.

Al sito internet di Blic, Vucic ha dichiarato di avere paura che potrebbe essere anche gennaio, e questa sarebbe una cattiva notizia, ma non così tanto – così dice – quanto sarebbe positiva quella di un inizio ad ottobre.

“Tutti i Paesi dell’Unione, anche quelli più reticenti ad un allargamento, avranno un atteggiamento positivo e sono convinto che otterremo la data”, ha dichiarato il primo vicepresidente del governo.

Egli ha fatto notare che, in ogni caso, i negoziati non iniziano a giugno, e che questa idea è il risultato dell’interpretazione tanto dei media quanto dei politici.

Alla domanda su cosa significherebbe non ricevere la data per i negoziati, Vucic ha detto di non voler rispondere.

“Sarebbe una brutta notizia per la Serbia e per noi tutti. Questo non ha niente a che fare con la politica e i partiti, ma con i cittadini di questo Paese. Ma sono convinto che le persone dell’UE non vogliono punire né la Serbia né i suoi cittadini. Soprattutto perché – in base a quanto da loro riconosciuto e alle loro parole, non alle mie – questo Governo ha fatto negli ultimi 10 mesi più dei precedenti in 10 anni”, ha detto Vucic in un passo dell’intervista rilasciata al sito di Blic.

 

(B92.net, 06.06.2013)

Share this post

scroll to top