Vučić: Ho fiducia nella Germania

“E’ impossibile che io guidi il governo serbo senza il supporto della Germania. Ho piena fiducia per la Germania e la cancelliera Angela Merkel, ma è allo stesso tempo impossibile che guidi un esecutivo che introduca sanzioni alla Russia” – ha riferito Aleksandar Vučić, ospite a TV Pink.

“Non mi importa quel che dicono della Merkel, non mi importa cosa si pensa della Germania – io credo alla parola data dalla Germania. Mi hanno dato la loro parola e alla loro parola credo così come credo che loro credano alla mia” ha dichiarato Vučić.

Come ha affermato, è consapevole della necessità del supporto tedesco e ha aggiunto chiedendo se qualcuno credesse che la questione con la Croazia in occasione della loro aggressione economica fosse stata risolta con eroismo e coraggio o piuttosto con una politica saggia e intelligente in quanto i tedeschi hanno deciso cosa fosse giusto.

“I nostri camion sarebbero ancora a Batrovci (passaggio di frontiera, ndt) se fosse per le nostre capacità, anche se è proprio questa la nostra forza – perché loro ci sentono ed ascoltano. Che io conduca un esecutivo senza l’appoggio della Germania è impossibile, ho lottato per questo appoggio e non proseguirò senza di esso…così come non resterei a capo di un esecutivo che introducesse le sanzioni alla Federazione Russa” ha ripetuto Vučić.

Ha inoltre ricordato che quando ha detto che la Serbia non introdurrà sanzioni alla Russia finché c’è questo governo, i russi ne erano a conoscenza, così come tutti gli altri, e che per questo nessuno dovrà più chiedergli nulla sulla questione.

In questa direzione ha poi annunciato la visita a Mosca del 27 ottobre, dicendo che sarà la visita diplomatica più importante fatta fino ad ora, nella quale si discuterà in modo serio, e nella quale si incontreranno molti ministri, “praticamente sarà un incontro tra due interi governi” e che si terrà anche un Business Forum.

Alla domanda se fosse possibile essere amici di tutti questi paesi, Vučić ha detto che è impossibile essere “proprio amici” ma che è possibile che molti stimino la Serbia. “Nel senso che si abbia una propria posizione e che abbiano stima per noi come noi la abbiamo per i paesi che rispettiamo” ha detto il premier.

Ha aggiunto che la settimana prossima ci sarà a Madrid un meeting del Partito Popolare Europeo al quale ci saranno anche la cancelliera Merkel e molti leader di altri paesi, i presidenti dei rispettivi paesi, e al quale parteciperà anche lui affinché ci sia uno scambio reciproco di esperienza.

“Sappiamo che prima di arrivare a Bruxelles, ogni cosa deve passare per Berlino”, ha detto Vučić.

(Blic, 19.10.2015.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, Angela Merkel
Nuove condizioni dalla Germania: riconoscere il Kosovo. Parole pesanti a Brussels tra Vucic e Thaci
Oggi il Consiglio esecutivo dell’UNESCO decide sulla candidatura del Kosovo. La lettera di Vucic a riguardo.

Chiudi