Vucic: “Governo prima della scadenza costituzionale; la questione del Kosovo blocca il cammino europeo”

Il Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, ha dichiarato che il nuovo governo sarà formato prima della scadenza costituzionale, aggiungendo che le elezioni non sono mai state più democratiche e che i media non sono mai stati più favorevoli ai partiti di opposizione che in questa ultima tornata elettorale.

“Se penso al nome del Premier? Non ho parlato con nessuno, perché ciò significherebbe che ho già preso una decisione”, ha detto Vučić e ha sottolineato che il profilo giusto del nuovo Primo Ministro dovrebbe essere “energico, laborioso e combattivo. Ana Brnabić è stata una grande Premier”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Vučić ha affermato che il suo partito SNS parlerà sia con il partito SPS di Dacic che con Šapić.

Il Presidente ha continuato che “non deve giustificarsi a causa dell’eccellente risultato elettorale” ottenuto e che “combatterà la prossima volta per rendere questo risultato ancora migliore. Le elezioni non sono mai state più democratiche, non abbiamo detto una sola parola contro l’opposizione”, ha sottolineato.

Poiché c’erano dei commenti sulla presenza del Ministro degli interni Nebojsa Stefanovic alla festa elettorale, e sul suo rapporto con lui, il Presidente ha detto che il Ministro “è arrivato più tardi” al quartier generale del partito SNS e che sicuramente conterà su di lui, ma non ha confermato se da Ministro o meno; dall’altra parte ha aggiunto di sentirsi con Tomislav Nikolic regolarmente.

Vučić ha poi dichiarato che senza una soluzione di compromesso sulla questione del Kosovo il percorso europeo del Paese verrà bloccato, non solo rallentato.

“È importante porsi l’obiettivo di accelerare l’integrazione europea, e l’accelerazione è impossibile senza una soluzione di compromesso al problema del Kosovo. Chiunque dica diversamente, mente”, ha sottolineato Vucic.

Lui non vede al momento una soluzione al problema del Kosovo e ha aggiunto che, quando l’ha vista, “tutti gli sono saltati al collo, sia qui che all’estero”.

“Cercheremo di proteggere gli interessi nazionali e di fare tutto il possibile per il popolo del Kosovo, e di non avere colpe per la mancanza di dialogo”, ha affermato Vucic.

Sulle riforme verso la strada europea, Vučić ha affermato che la Serbia può compiere progressi nel campo della giustizia, valutando che lì sono inefficienti e che “può cambiare molto in vari settori per quanto riguarda lo stato di diritto”.

http://rs.n1info.com/Izbori-2020/a615972/Vucic-Vlada-ce-biti-izabrana-pre-ustavnih-rokova-racunam-na-Stefanovica.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Elezioni, governo, Kosovo
Bieber: “La Germania ha raffreddato il suo atteggiamento nei confronti di Vučić”

Dal Parlamento europeo messaggi di preoccupazione per lo stato della democrazia in Serbia

Close