Vučić e l'”abuso” dei bambini nella campagna elettorale

La campagna elettorale si sta scaldando e il governo non rinuncia ad “abusare” dei bambini a scopi politici. Vi partecipano tutti, dal Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, ai Ministri del governo serbo, e persino i politici locali del partito progressivo. Tutto questo accade nonostante la Serbia si sia impegnata negli anni ’90 a non utilizzare i bambini a scopi politici.

Il Presidente Vucic ha ripetuto lo scenario del suo compleanno dell’anno scorso anche quest’anno, e suoi ospiti, come pubblicato sul profilo Instagram di “Budućnostrbijeav”, sono stati dei bambini serbi della regione. Nel bel mezzo della campagna elettorale ha regalato ai bambini una torta di compleanno, ha scattato foto con loro e ha inviato dei messaggi politici del tipo “non vi siete meritati e non siete responsabili di queste sfide difficili”, e si è scusato “per l’atmosfera di paura e per la preoccupazione a causa della carenza di cibo”.

Secondo l’analista politico Cvjetin Milivojevic, il compleanno del Presidente è “un classico abuso di bambini a scopi politici”, su cui, come dice, aveva messo in guardia nel precedente ciclo elettorale, quando lo slogan elettorale del partito era “Per i nostri bambini”. Quello slogan, ricorda Milivojevic, fu ripreso dalle elezioni in Germania del 1936.

Il pedagogo di Kragujevac, Boris Herman, e funzionario politico locale (Partito popolare), rimarca che il compleanno del Presidente assieme ai bambini è un classico esempio di creazione del culto della personalità. “In queste foto, i bambini sono stati maltrattati e usati per glorificare un uomo”, ha detto Herman, aggiungendo che l’apparizione di bambini nelle campagne elettorali è una “brutta pratica” usata in tutto il mondo.

“Tuttavia, a differenza del resto del mondo in cui a quei bambini vengono date alcune cose di valore, i nostri bambini per lo più ottengono solo una foto come ricordo. Queste immagini non mostrano che il numero di bambini in Serbia è diminuito del 6% dal 2011, mentre allo stesso tempo il numero di bambini nel sistema di protezione sociale è in costante aumento”, ha spiegato.

Cvjetin Milivojevic ricorda che i partiti politici hanno firmato il Codice UNICEF sulla proibizione dell’uso di bambini a fini politici negli anni ’90, che è, tra l’altro, proibito dalle leggi sui media. Tuttavia, aggiunge pochi rispettano questo documento.

Photo credits: “Instagram/buducnostsrbijeav/Grad Kragujevac”

Nastavlja se Vučićeva praksa zloupotrebe dece u kampanji

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top