Vucic: “Divieto assoluto di uscita da sabato alle 13 a lunedì alle 5”

Il Presidente serbo Aleksandar Vucic ha annunciato ieri sera l’introduzione del coprifuoco da sabato (domani) alle 13 fino alle 5 di lunedì. Il team di esperti sta prendendo in considerazione l’introduzione di nuove misure, e l’analisi della situazione porta a rafforzarne alcune e allentarne altre. Un’altra misura vieta a più di due persone di stare in un posto, mentre è consentito portare a passeggio i cani sabato dalle 23 all’una di notte.

“Abbiamo svolto un lavoro eccezionale, ma non siamo per niente contenti. Il disastro è alle porte”. Il picco si aspetta nei prossimi 15 giorni e le capacità per effettuare i test sono drasticamente aumentate.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“Prevediamo che il numero di persone infette accelererà nelle prossime 72 ore, e che i decessi aumenteranno. Questo è purtroppo logico vedendo il numero di persone attaccate ai respiratori; al momento ce ne sono 81”, ha detto Vucic, aggiungendo che il maggior numero di pazienti è a Belgrado, Valjevo, Cuprija e Cacak.

Il Presidente ha ribadito che non perderà tempo a imporre una restrizione di 24 ore ai movimenti in Serbia se gli esperti gliela proporranno a causa dell’aggravarsi della situazione.

“Se non ci avviciniamo l’un l’altro a meno di un metro e mezzo nei prossimi 14 giorni, non avremo più alcuna infezione”, ha sottolineato.

Oggi arriveranno le prime attrezzature dalla Russia, nonché otto dei loro medici e altro materiale per la disinfezione. E’ stata inoltre permessa l’esportazione di lievito in Republika Srpska, la prima volta da quando è iniziata la produzione nel Paese.

Secondo le ultime informazioni, un totale di 1.171 casi confermati da COVID-19 e 31 decessi sono stati registrati in Serbia alle 15 di ieri.

Come riportato sul portale Covid19.rs, dall’ultimo rapporto alle 15:00, sono stati testati i campioni di 637 persone, 111 delle quali erano positive e 526 negative al virus.

Il Ministero della Salute ha confermato che 783 pazienti sono ricoverati in ospedale al momento, e 81 persone sono attaccate a un respiratore.

“Oltre il 95% delle morti in Europa colpisce adulti con più di 60 anni, ma i giovani non possono stare tranquilli”, ha affermato il capo dell’ufficio europeo dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Hans Kluge.

https://www.danas.rs/drustvo/vucic-zabrana-kretanja-od-subote-od-13-do-ponedeljka-do-5-casova/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic, Coprifuoco, covid-19
Risarcimento totale ai dipendenti in autoisolamento o contagiati al lavoro dal virus

I tre possibili scenari post COVID-19

Chiudi