Vucic definisce con l’FMI il programma del nuovo governo

Il primo ministro Aleksandar Vucic si è incontrato ieri con i rappresentanti del Fondo Monetario Internazionale James Roaf e Daehaeng Kim. Quest’ultimo al termine dell’incontro ha comunicato che si è discusso del programma economico del nuovo governo ma una nuova missione dell’FMi giungerà nel paese solo dopo la formazione della compagine governativa, dunque è prevista per la metà di giugno.

La precedente missione del Fondo si è svolta tra il 18 e il 26 febbraio ma non ha concluso la quarta revisione dell’accordo precauzionale a causa della convocazione delle elezioni anticipate.

A febbraio 2015 la Serbia ha stipulato con l’FMI un accordo precauzionale dal valore di 1,2 miliardi di dollari, anche se il primo ministro Vucic ha più volte ribadito che la Serbia non intende utilizzare queste risorse.

I rappresentanti dell’FMI hanno lodato i risultati economici registrati dal paese nel corso dei primi quattro mesi del 2016, il raggiungimento della stabilità macroeconomica e soprattutto i risultati fiscali, che evidenziano un deficit inferiore di quanto previsto.

Nell’incontro si è anche discusso della riforma della pubblica ammkinistrazione del destino delle 11 imprese a proprietà statale da privatizzare o mettere in liquidazione, con un enfasi speciale su RTB Bor, PEU “Resavica” e “Petrohemija”.

I rappresentanti dell’FMi hanno sottolineato che il nuovo governo avrà avanti a sè difficili riforme da realizzare, come anche il fatto che gli impegni sulla razionalizzazione del settore pubblico non sono stati rispettati.

(Tanjug, 17.05.2016)

 

 

 

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, FMI
Intervista a Cedomir Jovanovic: “Il DS è un brontosauro e Vucic un T-Rex che si nutre di carne fresca”

In Serbia attesi 49 nuovi investitori

Close