Vucic: “Coprifuoco esteso dalle 17 alle 5; in arrivo 15 milioni di mascherine e 160 respiratori”

“Non fatemi introdurre il coprifuoco di 24 ore al giorno. Guardate l’Italia; 793 persone sono morte in un giorno. Capite cosa sta succedendo? Non lo sto dicendo per far politica. Per favore, non uscite di casa. Se le persone non rimangono a casa, il coprifuoco potrebbe essere esteso all’intera giornata”, ha detto l’altro ieri il Presidente serbo Aleksandar Vucic, sostenendo che è molto difficile per tutti prendere tali decisioni, ma il comportamento dei cittadini non è ai livelli sperati.

“Facciamo questo per sopravvivere. In Italia, 627 persone sono morte ieri. Oggi, 300 persone sono morte in America, 1.400 in totale in Spagna. Quello che dovete fare è ascoltarci”. Al momento, ha detto Vucic, si sta lavorando alla produzione di mascherine in Serbia.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“Abbiamo fabbriche che già le fanno. Compriamo le macchine e tutto il necessario. Abbiamo anche sviluppato un mezzo per disinfettare gli ospedali. Produrremo tutto il possibile in Serbia”, ha affermato.

“Dal 31 marzo sono entrate in Serbia addirittura 318.000 persone. Sono venute per farsi curare gratuitamente! Li cureremo, ma ricordatevi di questi dati. Se stai a casa non puoi infettare nessuno e nessuno può infettarti” ha continuato. “Ai discendenti degli eroi delle nostre battaglie chiedo di avere il coraggio di stare a casa. Non c’è niente di più importante in Serbia della vita delle persone. Questo è ciò che vi chiediamo di fare e noi faremo tutto il resto”, ha esortato il Presidente.

Rispondendo alla domanda di un giornalista, il Presidente ha specificato che il numero di respiratori è in aumento: Al VMA da 40 a 90, all’ospedale di Zemun da 35 a 80, all’ospedale “Dragisa Misovic” da 30 a 180. Un totale di 160 respiratori arriveranno entro lunedì.

Stevanovic: ci aspettavamo il balzo

Il direttore della Clinica per le malattie infettive Goran Stevanovic ha dichiarato che gli esperti prevedevano un aumento dei contagi.

“Ciò è dovuto all’arrivo di persone dalle aree colpite, ma anche gli appelli a rimanere a casa non hanno prodotto i risultati che ci aspettavamo. Abbiamo le strade piene, è un grosso rischio per la trasmissione dell’infezione. La maggior parte delle persone è particolarmente infettiva due giorni prima dell’inizio dei sintomi e uno o due giorni dopo l’insorgenza degli stessi” ha affermato Stevanovic.

“Lo so, non è facile stare a casa”, ha concluso Stevanovic, ringraziando tutti coloro che hanno offerto aiuto, volontari e operatori sanitari che “non guardano all’orario di lavoro”.

https://www.blic.rs/vesti/politika/nove-mere-vucic-od-17-do-5-ujutru-zabrana-kretanja-stize-15-miliona-maski-i-160/t9fy6m7

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Coprifuoco, mascherine, respiratori
Nuove misure del governo: il trasporto pubblico si ferma domani alle 20:00; ristoranti, bar e centri commerciali chiudono domenica

Vucic: “Nei prossimi giorni prevediamo un rapido aumento del numero di persone infette; oggi chiusura delle frontiere”

Close