Vucic: “Chiedo l’apertura dei capitoli prima della fine dell’anno”

Il primo ministro Aleksandar Vucic ha dichiarato di aver chiesto ai ministri degli Esteri dei paesi dell’UE di aprire i capitoli di negoziato con la Serbia molto prima della fine dell’anno.  “Abbiamo fatto tutto il possibile”, ha detto Vucic ai giornalisti dopo la riunione degli “Amici della Serbia” tenutasi ieri a Bruxelles, alla quale hanno partecipato 20 ministri degli Esteri dei paesi  membri dell’UE, nonché otto delegati e segretari di stato.  Il presidente della riunione, il ministro degli affari Esteri dell’Austria Sebastian Kurz, si è congratulato con la Serbia per le riforme positive e significative, aggiungendo inoltre che il lato negativo consiste nel fatto che la Serbia un anno e mezzo dopo l’inizio dei negoziati di adesione non è riuscita ancora di aprire nessun capitolo.

Il ministro degli Affari Esteri dell’Italia Paolo Gentiloni, che ha ospitato la riunione di ieri, ha detto che tutti riconoscono il ruolo costruttivo della Serbia negli sforzi per preservare la stabilità nei Balcani occidentali, come anche  un approccio non dogmatico e pragmatico di Belgrado alla soluzione dei problemi.  Il primo ministro Vucic ha detto che questo incontro è stato una grande opportunità per la Serbia di mostrare attraverso gli argomenti e i fatti quanto è stato realizzato nel corso dell’ultimo anno e mezzo. “Abbiamo presentato i risultati delle riforme economiche ma abbiamo sentito anche alcune critiche su di esse”, ha detto Vucic, aggiungendo che è stato detto che il paese deve implementare alcune parti ancora del Trattato di Bruxelles. “Noi, naturalmente, continueremo a lavorare su questo, ma abbiamo chiesto all’UE di percepire un immagine più ampia “, ha detto il vice primo ministro serbo.

Alla riunione più volte è stato ripetuto che la Serbia rappresenta il pilastro della stabilità nella regione. “Abbiamo chiesto che i capitoli si aprino ben prima della fine dell’anno. Abbiamo fatto molto e faremo ancora di più per raggiungere i migliori risultati”, ha sottolineato  Aleksandar Vucic, aggiungendo che è molto positivo il fatto che 11 ministri dell’UE partecipavano alla discussione nella riunione di ieri. “Ci auguriamo che dall’UE saranno premiati, non solo il Governo serbo, ma anche la gente che merita un futuro migliore”, ha detto il vice primo ministro serbo Aleksandar Vucic.

SEEbiz/Tanjug 18.05.2015

http://rs.seebiz.eu/vucic-trazim-otvaranje-poglavlja-pre-kraja-godine/ar-111879/

Share this post

scroll to top
More in adesione UE, Aleksandar Vucic, Bruxelles, governo, governo Vucic, politica estera, riforme
70 milioni di euro dall’Ue e dalla Banca Mondiale per la prevenzione delle catastrofi naturali

Linee guida per eurointegrazione più chiare dopo la riunione degli “Amici della Serbia”

Close