I piani di Volkswagen e Tata Motors si intrecciano al destino di Fiat a Kragujevac

La tedesca Volkswagen è sempre più vicina alla firma di un accordo con la più grande azienda automobilistica del subcontinente indiano, Tata Motors: le due società hanno in programma di avviare la produzione congiunta di una piccola e poco costosa auto, destinata principalmente al mercato indiano.

Secondo quanto comunicato da Tata Motors, la produzione del modello in Europa costituisce un’opzione e Kragujavec è stata menzionata come una delle potenziali destinazioni per questo progetto.

Non si tratta di una grande sorpresa per gli addetti ai lavori, in quanto Tata e Volkswagen hanno, in passato, mostrato interesse all’acquisizione dell’ex fabbrica della Zastava.

Gli analisti del governo indiano stimano che la Fiat, considerando il calo costante della produzione e delle vendite, potrebbe lasciare Kragujevac successivamente alla scadenza del contratto decennale con la Repubblica di Serbia.

In tal caso la società indiana potrebbe diventare il nuovo proprietario della fabbrica e iniziare a produrre un nuovo modello in collaborazione con Volkswagen. L’avvio della produzione congiunta rappresenta un’opzione, anche se gli italiani estendessero il contratto con la Serbia, e la produzione della nuova vettura potrebbe essere assegnata allo stabilimento Fiat di Kragujevac.

(eKapija, 28.03.2017)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1711117/Tata-Motors-and-Volkswagen-considering-car-production-in-Kragujevac?

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Fiat Chrysler Automobili Serbia, Germania, India, industria automobilistica
Phoenix Group apre un centro di distribuzione e logistica in Serbia

Grammer AG espande la produzione a Aleksinac: 450 nuovi posti di lavoro

Chiudi