Voli low-cost: da giugno nuova linea Zurigo-Nis

Un’altra linea aerea low-cost verrà istituita da e per l’aeroporto Konstantin Veliki di Nis: a giugno, Germania, con sede in Svizzera, volerà direttamente tra Nis e Zurigo due volte a settimana, il lunedì e il venerdì.

Ilija Todoric di Intertravel GSA, che rappresenta la compagnia aerea svizzera low-cost in Serbia, comunica che il primo volo è previsto per il 23 giugno, e i passeggeri voleranno con un Airbus A319 dotato di 150 posti a sedere.

“Il biglietto di sola andata, al prezzo di 69 franchi svizzeri, può già essere acquistato. Il biglietto include tutte le tasse e le spese di servizio e, gratuitamente, fino a 20 kg di bagagli. Si tratta di una modalità di viaggio molto veloce, confortevole e conveniente per la nostra diaspora in Serbia, e ci aspettiamo anche di attirare più turisti dalla Svizzera con l’aiuto della promozione turistica della Serbia e l’ufficio turistico locale di Nis”, spiega Todoric.

La Direzione dell’aviazione civile serba comunica che quattro compagnie aeree low cost – WizzAir, Ryanair, Norwegian Air Shuttle e Easyjet Switzerland – hanno ottenuto il permesso di volare da e verso la Serbia, e che, con l’arrivo della primavera, è previsto che altre compagnie aeree a basso costo inoltrino domanda per il permesso.

“A Wizzair è stato concesso un permesso di volo da Belgrado a Londra, Parigi, Basilea, Eindhoven, Dortmund, Karlsruhe, Göteborg, Monaco di Baviera Memmingen, Malme e Larnaca. Dall’aeroporto di Nis, la compagnia vola a Basilea, Malme, Eindhoven e Dortmund. Ryanair vola a Berlino, Bratislava, Bergamo e Dusseldorf, Norwegian Air Shuttle per Oslo e Stoccolma, mentre Easyjet Switzerland vola a Ginevra”, ricorda la Direzione.

(Vecernje Novosti, 06.02.2017)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:648470-Germanija-leti-iz-Nisa

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Leggi articolo precedente:
Materiali da costruzione: il mercato nero degli scarti

Kosovska Mitrovica: abbattuto il muro della tensione

Chiudi