Victoria Group: americani premono per acquisizione

Il consorzio USA-Cipro di fondi speculativi, York Capital Management ed Elements Capital Partners, ha manifestato apparentemente una gran fretta di acquisire Victoria Group.

Sebbene questa compagnia serba, in gran parte posseduta dagli uomini d’affari Mili Babić e Zoran Mitrović, non abbia confermato tali indiscrezioni, i potenziali investitori hanno annunciato che la transazione potrebbe essere completata entro la fine dell’anno. York Capital Management ed Elements Capital Partners sostengono di aver recentemente parlato dei loro piani e degli investimenti in Serbia con la Prima Ministra Ana Brnabic e con i principali creditori del Gruppo Victoria.

Perché questi due fondi hanno così tanta fretta di acquisire una partecipazione in una società serba e investire allo scopo 100 milioni di euro?

Il gruppo è costituito da 10 aziende che sono tutte considerate molto importanti per il settore agro-industriale locale. Al pubblico generale è noto per il commercio e l’esportazione di cereali. Il Gruppo impiega 1.700 persone, con la Soja Protein Company che è il più grande produttore di semi di soia in Serbia e nella regione. Il Gruppo possiede anche il Laboratorio di test alimentari SP, il porto di Backa Palanka, la società di olio di Šid e l’Istituto veterinario di Subotica.

Tuttavia, il Gruppo è riuscito a accumulare 43 miliardi di dinari di debito (circa 360 milioni di euro) dall’insorgere della crisi finanziaria globale: secondo il suo potenziale nuovo proprietario, York Capital Management, questo però non rappresenterebbe un problema. Il fondo speculativo ha già maturato esperienza nell’acquisto di società sovra indebitate e stagnanti nella regione, dotate però del potenziale per crescere.

Gli esperti pensano che il consorzio americano-cipriota abbia effettivamente gli occhi su qualcos’altro di proprietà di Viktorija Group, riferendosi alle sue compagnie minerarie. Nel 2008, Victoria Fosfati, una delle società del gruppo, ha iniziato la ricerca sulla miniera di fosfato Lisina, nei pressi di Bosilegrad. Ed è noto che nel prossimo futuro il minerale di fosfato sarà una materia prima strategica perché i suoi giacimenti sono quasi esauriti nel mondo. I fosfati sono utilizzati nella produzione di fertilizzanti minerali, additivi per mangimi, detergenti e cosmetici. La miniera di Lisina è considerata uno dei maggiori giacimenti di fosfati nella parte continentale dell’Europa. L’altra miniera di fosfato più vicina si trova nel nord della Finlandia.

(Politika, 01.12.2017)

http://www.politika.rs/sr/clanak/393628/Amerikancima-se-zuri-da-se-domognu-Viktorija-grupe

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top