Vesić vuole organizzare due concerti sperimentali a Belgrado

Il vicesindaco di Belgrado, Goran Vesić, ha dichiarato che solo altre 41.736 persone dovranno essere vaccinate contro il coronavirus nella capitale per raggiungere la percentuale del 50%, dopodiché, ha ribadito, saranno organizzati due concerti sperimentali; tutto questo sebbene il segretario provinciale per la salute, Zoran Gojković, abbia detto che questa possibilità non è stata presa in considerazione durante l’ultima sessione dell’Unità di crisi.

Vesić ha dichiarato per “Pink TV” che entro la fine di maggio sarà vaccinata la metà della popolazione adulta a Belgrado, ribadendo che dopo tale cifra la città organizzerà due concerti, uno all’aperto e uno al chiuso, come una sorta di esperimento “in modo che gli scienziati serbi possano fare uno studio specifico basato sul comportamento del virus COVID-19”. La stessa cosa è già stata fatta a Barcellona e nei Paesi Bassi.

Zoran Gojković invece venerdì, dopo la sessione dell’Unità di crisi, aveva detto che l’organizzazione di concerti sperimentali non era stata un argomento di discussione: “Oggi non abbiamo parlato di concerti sperimentali. Ci sono varie proposte, non solo da Belgrado ma anche da altre città della Serbia. In questo momento, non è un argomento di nostro interesse, non ne abbiamo parlato e non ci abbiamo pensato anche perché abbiamo già i risultati di quello che è stato fatto a livello europeo e mondiale”.

Vesić ne odustaje od eksperimentalih koncerata

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top