Veseli provoca: “Vorrei che Presevo e Medvedja fossero kosovari”

Il presidente del Parlamento kosovaro Kadri Veseli afferma che non ci sono le possibilità per il cambiamento dei confini nella regione, però nello stesso tempo dice che il suo desiderio più grande sarebbe che i comuni del sud della Serbia appartengano al Kosovo.

“Sarei contento se Presevo e Medvedja diventassero parte del Kosovo. Accetteremmo volontieri l’accordo bilaterale se la Serbia non fosse contraria”, ha detto Veseli, il quale ha minacciato che “i confini del Kosovo raggiungeranno Nis”, e ha aggiunto che “la questione sui confini nei Balcani significava sempre la guerra”.  “Quindi vorrei dire questo e sarò molto diretto: no, non ci sono possibilità di cambiare confini”, ha dichiarato Veseli per la tv kosovaro T7. “Comunque, Pristina è interessata a questa opzione, cioè che la valle di Presevo diventi la parte del territorio kosovaro”.

Veseli afferma che non è mai stata menzionata la possibilità dello “scambio di territori” alle riunioni con i rappresentanti della comunità internazionale. Dall’altra parte, il Direttore dell’Ufficio serbo per il Kosovo e Metohija Marko Djuric ha detto che Presevo, Medvedja e Nis non saranno mai parte del territorio kosovaro, nonché Pristina rimarrà parte della Serbia. Kadri Veseli non dovrebbe essere contento, perchè il Kosovo e Metohija non saranno mai uno stato, neppure Presevo, Medvedja o Nis saranno parte di cosidetta Repubblica di Kosovo”, viene comunicato dall’Ufficio per il Kosovo e Metohija.

Oggi a Bruxelles Djuric ha dichiarato che le minacce del presidente del Parlamento kosovaro sono molto pericolose, nonché più pericoloso è il fatto che l’Unione Europea non ha condannato questo discorso dell’odio. Le minacce di Kadri Veseli sono molto pericolose. La minaccia della guerra non ha mai portato bene a nessuno, in particolare se provengono dal comandante del terroristico UCK. La cosa più pericolosa è il fatto che nessuno della regione neanche dell’UE ha reagito a queste minacce”, ha detto Djuric. Il loro silenzio è più forte rispetto a molti rumori e parole”, ha concluso Djuric.

(Vecernje Novosti, 22.03.2018)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/politika/aktuelno.289.html:718068-VESELjI-PROVOCIRA-Nemamo-sta-da-damo-Srbiji-ali-bih-voleo-da-je-Presevo-nase-Djuric-Neka-se-Veselji-ne-veseli

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top