Vertice economico a Belgrado: sviluppo e sfide a livello globale

Si apre oggi il vertice economico serbo, che vedrà la partecipazione di numerosi esperti economici, imprenditori, diplomatici locali e internazionali e membri del governo della Serbia.

Simeone Tsomokos, direttore di TGI International Group, la società di consulenza marketing organizzatrice del vertice, sottolinea che il mondo e l’Europa stanno attraversando un periodo difficile contrassegnato da importanti sfide, quali la crescente minaccia del terrorismo che mette in crisi e in discussione i valori democratici, l’emergenza e la crisi determinate dai flussi migratori, le questioni ambientali, o la Brexit: “vorrei che la Serbia velocizzasse il suo percorso di adesione all’Unione Europea, e mi auguro che raggiunga l’obiettivo dell’integrazione il prima possibile”.

Nel corso dei prossimi due giorni, si parlerà di come il trasferimento dei centri di potere a livello globale possa influenzare gli equilibri nella regione, della necessità di potenziare la cooperazione quale fattore chiave per il progresso dell’intera regione, e di quale modello di sviluppo economico la Serbia debba adottare in un contesto internazionale, politico ed economico, in costante evoluzione. Verranno affrontati anche temi quali la sanità, il lavoro e la pubblica amministrazione, le questioni di sicurezza e le strategie per garantire l’efficienza energetica, lo sviluppo del settore agricolo e dell’industria agro-alimentare, ma anche il potenziale imprenditoriale in Serbia.

David McAllister, relatore del Parlamento Europeo per la Serbia, ha dichiarato che la Serbia e i paesi della regione hanno fatto un grande passo in avanti sulla strada verso l’integrazione europea e ha sottolineato che è giunto il momento di intensificare il proceso di riforme e di il progresso nelle trasformazioni economiche: “il governo della Serbia è ancora nelle fasi iniziali del processo, ma si sta lavorando sulla creazione di nuovi posti di lavoro e sullp sviluppo ulteriore dell’economia di mercato. Una buona gestione e il rafforzamento dello stato di diritto renderanno il processo di integrazione più facile, migliorando inoltre la qualità della vita dei cittadini”.

(eKapija, 17.10.2016)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1572184/Serbian-Economic-Summit-begins-Government-working-on-creating-new-jobs-and-further-developing-market-economy

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top