Verranno “corretti” i testi di biologia delle scuole medie

La decisione di “correggere” i libri di testo di biologia della terza media a causa delle lezioni sul genere e sull’identità sessuale è vista dai biologi come una sconfitta per la scienza. Gli stessi avvertono che una tale decisione è stata forzata e che è stata il risultato di enormi pressioni da parte delle forze conservatrici, dei partiti di destra guidati da Dveri, ma anche della Chiesa Ortodossa.

Le autorità educative della Serbia hanno deciso che sette libri di testo su otto di biologia approvati debbano essere corretti nelle lezioni relative al “significato biologico dell’adolescenza”. Nonostante nessuno abbia specificato quali siano i “difetti” o cosa significhi la loro “correzione”, è noto che l’intera polemica è nata su iniziativa del partito Dveri il quale ha dichiarato che la frase “ci sono persone il cui sesso biologico e identità di genere non corrispondono (ad esempio, una persona di sesso femminile si sente un uomo)” come “propagazione dell’omosessualità e del transgenderismo ai minori”.

La decisione delle autorità educative, presa dopo e nonostante la valutazione della Società Biologica della Serbia, secondo cui le lezioni non sono controverse, pone fine al caso dei libri di testo, ma apre una controversia su quali condizioni, sotto quali pressioni e perché le lezioni, che erano state approvate in tutte le istanze di controllo, ora siano cambiate. La prof. Biljana Stojković della Facoltà di Biologia ha affermato che la scienza è stata sconfitta da questa decisione e che la politica e la Chiesa hanno vinto. Sottolinea che i biologi e la comunità scientifica si sono ribellati perché il curriculum di biologia è stato pensato per anni. “Sono stati consultati psicologi, pedagoghi, insegnanti di scuola. Il programma ha superato tutte le istanze: il Consiglio nazionale dell’istruzione, il Ministero dell’Istruzione. Ci è voluto molto tempo, è stato fatto seriamente, quale età dei bambini è in grado di capire cosa. Siamo andati con dati scientifici. Viviamo in un Paese in cui un partito politico (Dveri) insieme alla Chiesa può influenzare il curriculum”, ha detto Stojković. Lei ritiene che il principale colpevole del fatto che le lezioni debbano essere cambiate per il prossimo anno scolastico sia il ministro dell’Istruzione Branko Ružić. “Ignorando la scienza, la professione, l’istruzione, ha deciso di obbedire alle correnti conservatrici”, ha sottolineato.

I professionisti invece sono chiari: il programma di biologia di terza media è in linea con la scienza. Questa è la posizione unica della Società biologica serba, di tutti i dipartimenti di biologia delle università in Serbia e dell’Istituto per la ricerca biologica. Hanno tutti sostenuto il programma di biologia della terza media. La posizione del biologo è stata accolta dal Consiglio nazionale per l’istruzione in seduta straordinaria. Oltre alla conclusione che il programma di biologia è conforme alla scienza, gli stessi hanno anche adottato la conclusione che “nessuna interpretazione del programma deve contenere elementi di ideologia e che le conoscenze psicologiche e sociologiche pregresse degli studenti devono essere prese in considerazione quando si interpreta il programma”.

https://www.euronews.rs/srbija/drustvo/64501/ciscenje-udzbenika-iz-biologije-odluka-prosvetnih-vlasti-je-poraz-nauke-podlegli-su-pritisku-desnicarskih-stranaka/vest

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top