Verbic: “Per la ricerca scientifica 11,2 miliardi di dinari”

Srdjan Verbic, Ministro dell’Istruzione, della Scienza e lo Sviluppo Tecnologico della Repubblica di Serbia, ha dichiarato che per i progetti di ricerca scientifica di quest’anno sono stati assegnati 11,2 miliardi di dinari e che le condizioni del concorso saranno rese note domani. Presto si prevede la registrazione e poi la revisione dei progetti, mentre la firma dei contratti con i responsabili dei progetti scelti per ricevere il denaro avverrà a maggio.

Quest’anno per progetti di ricerca scientifica sono allocati legermente più fondi rispetto all’anno precedente, e come criteri di assegnazione più peso avranno “l’eccellenza e la rilevanza della ricerca “.

“Non tutti i ricercatori possono essere sul mercato e noi puntiamo a proteggere tutti i settori, ma soprattutto vogliamo premiare coloro che riescono a fare di più di quanto abbiamo previsto”, viene detto dal ministro.

Alla domanda su cosa lo Stato può fare per evitare la cosidetta “fuga dei cervelli” degli scienziati, Verbic ha detto che l’idea non è quella di evitare che le persone vadano in formazione all’estero, ma bisogna migliorare le condizioni per il loro ritorno.

Il direttore dell’Istituto “Vinca” Borislav Grubor ha detto che i ricercatori sono soddisfatti con i loro stipendi e che “piuttosto concentrerebbero il denaro sulle attrezzature.” “I salari non sono mai abbastanza grandi, ma il desiderio dei ricercatori di condizioni infrastrutturali molto più alte oltrepassa quello del aumento del reddito personale”, viene detto da Grubor. I laboratori presso l’Istituto Vinca ottengono l’80 per cento del loro reddito sul mercato, mentre il 20 per cento è finanziato dal bilancio.

(Tanjug, 14.03.2016)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top