Vacanze e depressione: perché torniamo al lavoro stanchi

Tornare al lavoro dopo una vacanza per molti è un incubo. Il ritorno al lavoro può anche essere fonte di disagio, mancanza di forza ed entusiasmo.

Probabilmente tutti vorremmo essere in vacanza sempre e che la nostra unica preoccupazione durante il giorno sia in quale spiaggia nuotare o in quale ristorante cenare.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Sfortunatamente, tutto ciò che è bello dura poco, quindi dopo una settimana o due o due torniamo alla nostra routine quotidiana.

Mirjana Vasic lavora presso uno studio legale a Belgrado. È tornata dalle vacanze solo la sera prima dell’inizio della settimana lavorativa. Spiega che alzarsi presto la mattina non è stato difficile, ma che i suoi pensieri “vagavano” durante le riunioni e che non poteva concentrarsi molto bene durante il primo giorno lavorativo: “Pensavo a come bevevo un caffè sulla terrazza il giorno prima e guardavo il mare”, rivela Mirjana alla BBC serba.

Molti quando tornano dalle vacanze non possono facilmente tornare al ritmo lavorativo.

“Il ritorno dalle vacanze a volte è difficile e crea la cosiddetta depressione post-vacanziera. È quella sensazione quando non avete forza per fare nulla, quando odiate anche muovervi un po’”, dice la psicologa Ana Mirkovic alla “BBC”.

Tutto ciò che è bello ha una fine

Non solo tornare al lavoro è un problema, ma anche la durata della vacanza. Mirkovic afferma che alcune ricerche dimostrano che il relax delle vacanze di solito dura tra i tre e i quattordici giorni.

“Dopo il terzo giorno vi rilassate lentamente e dopo solo due settimane inizia il conto alla rovescia dei giorni di vacanza fino a quando non dovete iniziare a lavorare”, dice Mirkovic. La depressione post-vacanziera dura tre settimane e ci vogliono solo tre giorni lavorativi per “annullare” gli effetti della vacanza.

I “medicinali” per un rapido recupero

Mirkovic afferma che alcuni esperti consigliano che, al ritorno al lavoro, dovreste iniziare a pianificare immediatamente la vostra prossima vacanza.

“In questo modo, sarà più facile superare il ritorno alla scrivania”, afferma.

Si consiglia di organizzare la settimana di lavoro in modo che la prima giornata di lavoro sia un mercoledì in modo che il fine settimana arrivi il più presto possibile o che ci siano altri due giorni liberi dopo il viaggio per tornare al lavoro nel modo più indolore possibile.

Inoltre, Mirkovic afferma che è meglio assumere compiti leggeri all’inizio al fine di ridurre i sentimenti di ansia.

Il cattivo umore sul posto di lavoro deve essere curato e prevenuto, quindi dovreste moderatamente fare esercizio durante le vacanze ed evitare di uscire fino a tardi.

https://www.021.rs/story/BBC/222800/Odmor-i-depresija-Zasto-se-na-posao-vracamo-umorni.html

Photo credits: “BBC”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... ansia, depressione, depressione post-vacanziera, lavoro, ritmo lavoro, vacanza
I giovani in Serbia non hanno né un lavoro né dove vivere e vogliono andarsene quanto prima

La maggior parte dei serbi non può pagarsi una vacanza

Chiudi