Unione dei sindacati: La legge sul lavoro tende a creare una forza lavorativa a basso costo

Durante il dibattito pubblico organizzato nel Centro per la decontaminazione culturale a Belgrado, l’Unione dei sindacati ’’Sloga’’ ha valutato che con le modifiche della Legge sul lavoro, in Serbia non aumenteranno l’occupazione e gli investimenti, come promesso dal governo, ma si creerà un mercato di lavoro a basso costo.

Secondo quanto riportato nel comunicato di Sloga, è stato valutato inoltre che la nuova Legge sul lavoro annuncia una politica macroeconomica spinta dal grande capitale, senza prestare attenzione alle conseguenze che potrebbero causare tali riforme.
Il Sindacato, inoltre, ritiene che il Governo intende emanare questa legge in tempi brevi senza un dibattito di qualità e un consenso da parte dei sindicati e che con tale decisone manda un messaggio chiaro sul fatto  che la legge andrà a discapito dei lavoratori, soprattutto nelle aziende in processo di ristrutturazione, per le quali sono previsti licenziamenti colletivi, il che causerà la crescita della disoccupazione e l’abbassamento del costo del lavoro.

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top