L’UNESCO riconosce il Kolo come Patrimonio immateriale dell’Umanità

Il Kolo, tradizionale danza serba, è stata inclusa nella Lista rappresentativa UNESCO del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.

La decisione è stata presa giovedì dalla commissione intergovernativa sulla protezione del patrimonio culturale immateriale, nel corso della dodicesima sessione regolare tenutasi in Corea del Sud, come riportato da Tanjug.

In questa occasione, il Ministero della Cultura serbo ha sottolineato che l’inclusione della danza tradizionale Kolo nella lista dell’UNESCO rappresenta “un grande successo per la cultura serba” e “in larga misura contribuisce a rendere questo segmento del nostro patrimonio culturale più riconoscibile e visibile nel mondo”.

La procedura per l’iscrizione della danza popolare tradizionale nella Lista rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità è stata avviata sulla base della decisione del Comitato Nazionale per il patrimonio culturale immateriale nel dicembre 2015.

Il Centro per il patrimonio culturale immateriale del Museo etnografico di Belgrado ha preparato un dossier per le nomine che è stato trasmesso al Ministero della Cultura nel marzo 2016 nella procedura di adozione. Secondo un annuncio pubblicato sul sito del Museo, il dossier è stato preparato in collaborazione con i proponenti dell’elemento per la lista dell’Unesco, la Facoltà di Musica, il gruppo di danza tradizionale “Kolo” e il Centro per la Ricerca e Conservazione dei giochi tradizionali di Serbia. 

“L’inclusione di un elemento nella lista dell’UNESCO significa che questa parte del patrimonio culturale immateriale diventerà più visibile a livello internazionale, ma anche che le diverse comunità si renderanno conto in modo più chiaro della loro funzione di condivisione del patrimonio condiviso, le incoraggeranno a comunicare più prontamente e ad essere pronte a partecipare ad attività, programmi e progetti congiunti per preservare e trasmettere l’elemento”, afferma la dichiarazione.

Kolo è un tradizionale e popolare danza collettiva eseguita da ballerini interconnessi in modo da formare una catena, di solito muovendosi in linea circolare mano nella mano con le braccia verso il basso. Viene eseguito con l’accompagnamento della musica in occasione di incontri privati e pubblici e coinvolge tutti i membri della comunità locale. Le società artistico-culturali e le compagnie di danza popolare sono importanti portatrici e professionisti dell’elemento.

Il Kolo riveste un’importante funzione sociale integrativa, promuovendo identità collettive a diversi livelli nelle comunità. È un simbolo di identità nazionale ed è il segno distintivo delle identità comunali locali e regionali. Le esibizioni durante le celebrazioni degli eventi più importanti nella vita di individui e comunità rendono questo elemento molto presente e sostenibile a tutti i livelli.

Portatori e comunità locali ne garantiscono la visibilità attraverso l’organizzazione di fiere locali, regionali e nazionali, festival e concorsi, e la sostenibilità della pratica è garantita anche da associazioni culturali e artistiche. L’apprendimento attraverso la partecipazione diretta costituisce la modalità più comune di trasmissione delle competenze e ballerini qualificati motivano gli altri esecutori, risvegliando in loro il desiderio di imparare e migliorare le proprie prestazioni. La conoscenza viene acquisita anche attraverso il sistema di istruzione regolare e nelle scuole di danza e musica”.

(b92, 07.12.2017)

https://www.b92.net/eng/news/society.php?yyyy=2017&mm=12&dd=07&nav_id=102985

https://ich.unesco.org/en/RL/kolo-traditional-folk-dance-01270

http://www.blic.rs/vesti/drustvo/unesco-srpsko-kolo-je-nova-kulturna-bastina-covecanstva/3hfm92d

https://ich.unesco.org/doc/download.php?versionID=43794

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top