UNDP: Chi se ne va dalla Serbia sembra che negli ultimi tempi poi ritorni

Mihail Arandarenko, professore alla Facoltà di Economia dell’Università di Belgrado, ha affermato che la migrazione dalla Serbia è per lo più per motivi di lavoro e comunque temporanea.

Arandarenko, l’autore del capitolo sulla migrazione nel Rapporto sullo sviluppo umano del Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP) per il 2022, ha dichiarato a “Blic” che le affermazioni sulle decine di migliaia di persone che lasciano la Serbia ogni anno si basano su “superficiali e fondamentalmente sbagliate interpretazioni”. “Si tratta del numero totale di partenze, ma un gran numero dei nostri emigranti statisticamente rimane solo temporaneamente fuori e poi torna in Serbia”, ha detto Arandarenko.

Secondo lui, il carattere dell’emigrazione in Serbia è cambiato di recente e ha spiegato che i cittadini prima emigravano in modo permanente, mentre ora partono per poco tempo, “per guadagnare soldi e tornare”. “Se guardiamo al deflusso netto dalla Serbia, probabilmente non supera le 10.000 persone in media all’anno negli ultimi dieci anni”, ha affermato Arandarenko.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/310944/Arandarenko-Ljudi-odlaze-iz-Srbije-uglavnom-privremeno-rade-pa-se-vrate.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top