“Una vergogna che gli atleti serbi non abbiano partecipato all’Universiade”

Il partito politico “Nova Stranka” ha affermato che “è vergognoso che il Ministero della Gioventù e dello Sport non abbia versato il denaro previsto sul conto della Federazione sportiva universitaria, motivo per cui gli atleti serbi non hanno potuto partecipare all’Universiade”.

Lo stesso partito ha ricordato che il Ministro addetto a queste finanze, che è “lui stesso un atleta”, dovrebbe sapere meglio di tutti quanto “sforzo sia necessario per prepararsi a tale competizione” e quanta “rabbia e delusione siano ora presenti tra i suoi ex colleghi”.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo “Nova Stranka”, questo è solo “un esempio di come l’attuale regime tratti atleti e giovani talenti per i quali non si ha mai tempo e denaro, mentre il Paese è guidato da persone con diplomi comprati e dottorati falsi”.

Per la prima volta nella sua storia la Serbia non ha partecipato alle Universiadi, che si è tenuta a Napoli dal 3 al 14 luglio, per “mancanza di denaro”.

Sebbene ai precedenti Giochi universitari di due anni fa a Taipei gli atleti serbi avessero vinto quattro medaglie d’oro, quest’anno la Serbia è rimasta a casa perché il Ministero della Gioventù e dello Sport non ha versato il denaro sul conto della Federazione sportiva universitaria della Serbia (USSS).

Persino durante le sanzioni più severe del 1993 gli atleti serbi hanno gareggiato ai Giochi universitari negli Stati Uniti, anche se non sotto la bandiera della Jugoslavia, ma come “concorrenti indipendenti”.

Quest’anno studenti di ben 119 Paesi hanno gareggiato a Napoli in 18 sport, per un totale di 220 discipline.

https://www.danas.rs/politika/nova-stranka-sramno-sto-sportisti-srbije-nisu-ucestvovali-na-univerzijadi/

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top