Trovate enormi dosi di uranio impoverito su alcune vittime dei bombardamenti Nato

La professoressa Rita Celli dell’Università di Roma ha rilevato che su due cittadini serbi affetti da tumori maligni la quantità di uranio impoverito era 500 volte superiore alle dosi abituali nel corpo umano. L’avvocato Srđan Aleksić afferma che questa è la prova evidente che i cittadini serbi sono stati esposti agli effetti mortali causati dai metalli pesanti durante i bombardamenti NATO del 1999.

Le analisi sono state eseguite su una donna che si trovava vicino al Ministero della Difesa bombardato a Belgrado nel 1999, e che poi si è ammalata, e su un soldato ora deceduto che si trovava in Kosovo nel 1999. La sua famiglia ha chiesto giustizia per il soldato deceduto e ha affidato l’intero caso allo studio legale Aleksić di Niš. La dottoressa Celli ha stabilito che la quantità di uranio impoverito presente nei corpi era 500 volte superiore alla media di qualsiasi altro Paese del mondo.

“Dopo questi risultati, che per noi sono prove fondamentali in tribunale, speriamo di vincere un contenzioso in un caso privato, in cui abbiamo una richiesta di risarcimento per le vittime morte a causa dei bombardamenti NATO in Jugoslavia. Si lavora come si fa in Italia, e con i soldati italiani le sentenze sono state a loro favore. Abbiamo assunto esperti stranieri, tra cui Rita Celli e nessun lobbista della NATO può contestare questi risultanti e cioè che grandi quantità di uranio impoverito sono state trovate nei corpi di queste persone. È tempo di mostrare cosa ci hanno fatto. Inutile chiedersi se questo sia il motivo della loro malattia dopo tali risultati”, ha detto Aleksić.

Ricordiamo che il 20 giugno 2021, a Belgrado, è stato presentato all’Alta Corte di Belgrado il primo caso privato con la richiesta di risarcimento per tutte le vittime delle malattie causate dai bombardamenti NATO in Jugoslavia; la prima udienza a Belgrado è prevista per il 16 ottobre di quest’anno e gli avvocati hanno finora raccolto più di 3.340 denunce.

https://www.kurir.rs/vesti/drustvo/3978027/u-telu-dvoje-srba-nadjeno-500-puta-vise-uranijuma

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top