Tomovska: “La Serbia è uno dei Paesi di maggior successo nel campo della digitalizzazione”

“La Serbia è uno dei Paesi più sviluppati al mondo in termini di digitalizzazione”, ha affermato oggi Marta Arsovska Tomovska dell’Ufficio del Primo Ministro.

“La Serbia ha avuto una visione che si sta adempiendo nell’attuale mandato del governo. In altri Paesi, questo processo dura dai 10 ai 15 anni”, ha detto la Tomovska a “Tanjug” durante la conferenza “Cooperazione digitale: trasformare i governi”, organizzata dal governo della Repubblica di Serbia e dall’UNDP.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Ha anche detto che, mentre la Serbia è vicina alla fine del percorso di digitalizzazione, il cammino non finisce mai perché delle nuove tecnologie costantemente appaiono.

“Tutti gli indicatori e le valutazioni mostrano che abbiamo svolto un lavoro eccellente. Abbiamo anche adottato una strategia per l’intelligenza artificiale, quindi ora stiamo aggiungendo quel nuovo elemento per utilizzare l’IA, che è una tecnologia molto esponenziale”, ha spiegato la Tomovska.

La stessa ha anche menzionato un servizio online di E-counter (E-šalter), un nuovo servizio lanciato con l’e-government, in base al quale tutti i servizi per i cittadini sono adattati alle attività e agli eventi della loro vita.

Ha inoltre sottolineato che il governo ha fatto molto nel campo della digitalizzazione: “La trasformazione digitale del governo comporta un’ampia gamma di attività che sono iniziate con la creazione delle basi della digitalizzazione, come Internet e banda larga, fino allo sviluppo di back office e sistemi di background che i cittadini in realtà non vedono, ma che forniscono interoperabilità per consentire questa trasformazione del governo”.

La Tomovska ha aggiunto che un gran numero di servizi disponibili con un solo clic del mouse consentono ai cittadini e alle imprese di ottenere ciò che stavano cercando senza dover andare fisicamente nei locali interessati.

La Premier serba, Ana Brnabic, ha affermato che l’attuale copertura di Internet in Serbia è del 60% e che l’obiettivo è che tutti i cittadini e le imprese abbiano accesso a Internet, perché è uno dei diritti umani fondamentali.

Ha anche annunciato il lancio di un concorso a marzo con l’obiettivo di portare Internet in 600 città e villaggi della Serbia, per un totale di 90.000 famiglie.

La Brnabic ha anche affermato che la stesura delle leggi sulle social card e la loro digitalizzazione si sta avvicinando al completamento, il che consentirebbe un uso molto migliore dei fondi destinati alle persone socialmente più svantaggiate in Serbia.

Dopo l’apertura ufficiale della conferenza ha sottolineato che, oltre alla digitalizzazione delle social card, l’attenzione del governo sarà focalizzata sulla digitalizzazione dell’assistenza sanitaria e dell’istruzione.

http://rtv.rs/sr_lat/drustvo/tomovska-srbija-jedna-od-najuspesnijih-u-svetu-u-digitalizaciji_1090179.html

http://www.tanjug.rs/full-view.aspx?izb=534397 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... digitalizzazione, IA, social card
fatture
Anche la Serbia abolirà, nel 2021, le fatture cartacee sostituendole con quelle digitali ed elettroniche

Inizia la costruzione del Centro Dati a Kragujevac – Prossimamente patenti di guida e certificati tutti online

Chiudi