Todoric in visita a Belgrado stila una lista di nemici

Ivica Todoric avrebbe avuto una serie di incontri a Belgrado nelle ultime settimane, come ha appreso N1 da due fonti indipendenti in due paesi.

Todoric ha condotto colloqui prima della pubblicazione di una serie di articoli sul suo blog, in cui ha accusato aspramente il governo croato di agire illegalmente in anticipo e dopo l’adozione della Lex Agrokor.

Negli incontri avuti a Belgrado il proprietario di Agrokor ha parlato con alcuni media e consulenti imprenditoriali croati, serbi e britannici di cui ha voluto conoscere l’opinione in merito alla sua posizione, e ha pianificato il suo annuncio attraverso il suo sito web.

Todoric ha inoltre incontrato la sua squadra di difesa, in particolare a Belgrado, e uno dei principali avvocati di diritto internazionale, presentandosi a tutti gli incontri con una serie di documenti in relazione ai quali ha richiesto il parere esperto dei suoi interlocutori, e una valutazione della loro forza mediatica ma soprattutto legale in caso di eventuali procedimenti giudiziari.

Il dettaglio più interessante di questi colloqui è stato la determinazione e l’entusiasmo di Ivica Todoric nell’affrontare fatti e prove che, a quanto sembra essere convinto, potrebbero rovesciare il governo. La sua frenesia ha indotto gli interlocutori ad invitarlo alla cautela nel presentare i dati in suo possesso.

Todoric avrebbe quindi compilato una sorta di lista “nemica”. In cima alla lista, il suo ex capo delle finanze Ivan Crnjac, sia per cause professionali che personali, considerando il rapporto di affiliazione che li ha legati sino all’introduzione della legge speciale sulla gestione forzata di Agrokor.

Immediatamente dietro di lui vi sarebbe Hemerberger, un uomo che Todoric considera autore del modello di credito ad Agrokor. Hemetsberger è stata una delle persone chiave nella vendita di Sberbank e nell’acquisizione di Volksbank per 550 milioni di euro. Al Financial Times aveva dichiarato che Sberbank era entrata prepotentemente sul mercato, mentre le altre banche si stavano indebolendo, e, successivamente, Sberbank cominciò abbondantemente a fare credito ad Agrokor. Oggi Hemetsberger è partner di Ithuga Capitala di Vienna, ed uno dei consiglieri di Ante Ramljak ad Agrokor. A seguire, nell’elenco dei nemici di Todoric, il vice primo ministro del governo croato, Martina Dalić, e subito dietro Ante Ramljak.

(N1, 26.09.2017)

http://rs.n1info.com/a330583/Biznis/Todoric-imao-niz-sastanaka-u-Beogradu.html

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top