Tessile a Smederevo: 800 assunzioni nella turca Kaizen

L’azienda tessile Kaizen Ltd., registrata a Smederevo, avrà un totale di circa 800 dipendenti entro giugno 2017.

L’azienda, società figlia della turca Kardem, ha assunto 229 lavoratori dal 1° giugno e prevede di arrivare ad avere a libro paga circa 800 dipendenti entro il giugno 2017. A partire dal 19 settembre, la Kaizen inizierà a produrre magliette per la marca di abbigliamento americana Atos – Kushat Yilmaz: è quanto ha comunicato Kushat Yilmaz, manager della Kardem.

“Attualmente stiamo formando 70 dei 229 dipendenti già assunti nel nostro centro di formazione a Smederevo, in linea con i principi operativi della Kardem. La formazione, che di solito dura tre mesi, è stata ridotta a sei settimane per i lavoratori a Smederevo perché è nostra intenzione procedere in modo più veloce”, ha spiegato Yilmaz.

Attualmente nello stabilimento di Smederevo sono attive cinque linee di produzione e, a partire dal 19 settembre, l’azienda dovrebbe iniziare a produrre magliette per il marchio di abbigliamento americano Athos. La società è in attesa dell’approvazione finale da parte di Atos, consueta premessa per l’inizio della produzione.

“Entro giugno del prossimo anno abbiamo in programma di assumere circa 800 lavoratori per tutti i profili formativi e professionali, e, una volta raggiunto questo obiettivo, valuteremo un altro investimento greenfield, probabilmente a Smederevo”, ha aggiunto Yilmaz, precisando che tutti i dipendenti hanno concluso accordi di lavoro il primo giorno in cui hanno cominciato a lavorare, e percepiscono il salario minimo in quanto attualmente in fase di formazione.

Il managar ha dunque ipotizzato un aumento dei salari, a seguito della nuova fase produttiva a partire dal 19 settembre. Durante la formazione i lavoratori percepiscono una paga corrispondente a 10.000 dinari, più 1.700 dinari per i pasti e la copertura delle spese di trasporto.

Alla Fiera del Lavoro a maggio era stato comunicato che 270 lavoratori avrebbero iniziato a lavorare presso l’impianto tessile di Smederevo e che il piano era quello di impiegare circa 2.500 persone nel corso dei prossimi anni.

Le persone interessate a lavorare per Kaizen dovranno prima superare un test di cultura generale, e in caso di esito positivo saranno ammessi al periodo di formazione.

(Vecernje Novosti, 2016/11/09)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:624662-Turski-Kaizen-zaposljava-800-radnika-u-Smederevu

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in industria tessile, investimenti esteri, occupazione
L’austriaca Vossloh Kiepe avvia produzione a Novi Sad

Catene alberghiere estere interessate ad edifici a Belgrado

Close