Terreni demaniali: adottato il nuovo Regolamento

In relazione all’affitto dei terreni demaniali, poco prima di Capodanno, il Governo serbo ha adottato il Regolamento sulle condizioni, modalità e procedura per l’esercizio del diritti di priorità di locazione, nonché i criteri per la determinazione dei canoni di locazione.

Verrà assegnata priorità per l’affitto di terreni demaniali per un periodo di 30 anni a quelle persone giuridiche che siano registrate, posseggano uno stato attivo nel Registro delle aziende agricole, e presentino un piano per investire in agricoltura e nell’industria alimentare, al fine di lanciare una nuova attività di business, ampliando quelle esistenti e la diversificazione del programma di produzione esistente attraverso l’introduzione di nuovi prodotti.

I criteri generali per la valutazione della qualità dei piani di investimento sono i seguenti:

– l’importo dell’investimento dovrà essere impiegato per l’acquisizione di nuove attività fisse, e questo non è limitato solo alla coltivazione;
– l’investimento dovrebbe ammontare almeno a 3.000 euro per ettaro di terreno, di cui almeno 500 euro per ettaro dovrebbero essere investite in strutture per la trasformazione;
– l’investimento complessivo, nel periodo di tre anni a partire dal giorno in cui è stato effettuato l’investimento, dovrebbe essere pari almeno a 500.000 euro;
– nel primo anno, almeno il 30% dell’importo deve essere investito, con l’eccezione degli investimenti in quei comuni che dispongono di meno di 1.000 ettari di terreno agricolo, e in cui l’importo totale degli investimenti potrebbe essere inferiore a 500.000 euro.

La legge sui terreni agricoli stabilisce anche che solo il 30% dei terreni demaniali in un determinato comune può essere affittato in questo modo.

(eKapija, 15.01.2017)

http://www.ekapija.com/website/sr/page/1644943/Stranim-i-doma%C4%87im-ulaga%C4%8Dima-njive-u-zakup-na-30-godina

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top