Accesso alla terra: emendamenti a favore di investitori stranieri

“È assolutamente incredibile come le autorità statali siano ingannevoli e irresponsabili: sono passati solo 24 giorni da quando abbiamo avviato l’implementazione dell’accordo di stabilizzazione e di associazione (ASA) con l’UE per la parte che riguarda l’accesso illimitato degli stranieri alla terra e alle risorse naturali in Serbia”, afferma Milan Stamatovic, di Zdrava Srbija.

Stamatovic sostiene che, a seguito dell’attuazione del suddetto capitolo dell’ASA, i cittadini serbi verranno ridotti alla posizione di lavoratori quotidiani sul proprio territorio, mentre “il Ministro dell’Agricoltura ha dichiarato che nessuno straniero può essere autorizzato a possedere la terra fino al 2027” . Allo stesso tempo, il Ministro è interessato a sottolineare gli obblighi della Serbia nell’ambito della SAA e afferma che se uno straniero sarà in possesso della residenza in Serbia da dieci anni, potrà acquistare fino a 2 ettari di terreno, sottolinea Stamatovic.

“Questo confonde. Forse il Ministro Nedimovic è un capro espiatorio che si è incaricato di promuovere questa cattiva idea, la quale nasconde un grande pericolo per la Serbia, e ciè che gli stranieri creino piccole società con l’unico intento di comprare terra dalla povera Serbia”, spiega Stamatovic, aggiungendo che il fatto che gli emendamenti alla legge che disciplinano questa questione verranno trasmessi urgentemente al parlamento serbo suona strano.

Il Presidente di Zrdava Srbija aggiunge che più importante sarebbe impedire alle aziende straniere e ai magnati (vicini al governo serbo) di comprare il resto della terra statale. “Si tratta di un processo già in corso, anche se non stiamo ancora implementando l’ASA. Quando viene interpellato sulla questione, il Ministro Nedimovic fornisce risposte molto oscure, sostenendo che la Costituzione serba vieta alle società non registrate in Serbia di acquistare terreni nel nostro paese”, aggiunge Stamatovic. Inoltre, gli emendamenti alla legge pertinente arrivano così tardi perché sono stati redatti per soddisfare i vari proprietari arabi e tedeschi di terreni in Serbia.

(Nova Ekonomija, 07.08.2017)

http://novaekonomija.rs/vesti-iz-zemlje/stamatovi%C4%87-izmene-zakona-o-zemlji%C5%A1tu-pi%C5%A1u-se-po-meri-raznih-arapskih-i- germanskih-investitora

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in investimenti esteri, Ministero dell'Agricoltura
financial times
Financial Times: Serbia prima nel mondo per investimenti esteri greenfield

terasteel
TeraSteel annuncia l’avvio della produzione a Leskovac

Close