Terminate le elezioni in Kosovo: estremisti hanno assaltato i seggi elettorali

I seggi elettorali nella scuola elementare “Sveti Sava” a Kosovska Mitrovica nord sono stati chiusi un po’ prima delle ore 17 dopo che persone mascherate hanno invaso la scuola e distrutto il materiale elettorale. Lo stesso hanno fatto in altri due seggi. Aleksandar Vucic ha chiesto alla comunita’ internazionale il permesso che la Serbia possa intevenire entro 45 minuti e affrontare queste situazioni.

Secondo quanto ha comunicato la emittente nazionale RTS, la votazione e’ stata interotta in tre seggi elettorali di Kosovska Mitrovica mentre a Zvecan e’ stato chiuso un seggio. Oltre al primo vicepresidente Aleksandar Vucic, anche il candidato per il sindaco di Kosovska Mitrovica dell’Iniziativa dei cittadini “Srpska” Krstimir Pantic, ha chiesto alla comunita internazionale di permettere alla Repubblica di Serbia di intervenire per ristabilire l’ordine. Pantic ha detto che nell’attacco di oggi sono state ferite due donne. “La regolarita’ delle elezioni e’ stata messa in dubbio già all’inizio delle elezioni perche’ non sono stati aperti i seggi elettorali alle 7.00 quando e’ stato previsto. Molti seggi sono stati aperti in ritardo ed in alcuni mancava il materiale elettorale”, ha evidenziato egli, aggiungendo che la regolarita’ e’ stata violata prima che iniziasse la votazione.

Dall’altra parte, il ministro degli affairi interni di Kosovo, Bajram Redzepi, ha dichiarato stasera che la richiesta di Vucic per l’intervento della polizia serba in Kosovo e’ assolutamente inaccettabile.

(Novi magazin, 03.11.2013)

365011_izbori-kosovo-01betaphotofoto-sasa-djordjevic_f

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top