Tepic: “La polizia serba viene privatizzata e criminalizzata”

Il Partito della Libertà e della Giustizia (Stranka slobode i pravde) è critico nei confronti del disegno di legge sugli affari interni, ha affermato oggi la vicepresidente dello stesso partito, Marinika Tepic.

La stessa sostiene che il disegno di legge lascia spazio a molti casi di abuso e che l’approvazione di tale legge consentirebbe la legalizzazione del nepotismo, della parapolizia e della criminalizzazione dell’organo, aggiungendo che è una delle leggi più scandalose nella legislazione del Repubblica di Serbia e serve a fare della polizia uno strumento nelle mani del partito di governo.

“La legge legalizza formalmente la privatizzazione della polizia e la sua brutalità, la parapolizia e la sua criminalizzazione e, se adottata i criminali saranno in grado di finanziarla e sponsorizzarla, tutto solo per rimanere al potere”, ha detto la Tepic in conferenza stampa presso la sede del partito.

La politica ha aggiunto che la militarizzazione della polizia crea un problema, perché per la prima volta dopo gli anni ’90 e il regno di Slobodan Milosevic, vengono introdotti dei gradi militari nell’organo, e una cosa discutibile è che il numero di punti ECTS per la nomina del direttore della polizia verrà ridotto dagli attuali 300 a 240.

“Le enormi sanzioni pecuniarie per coloro che pubblicano le immagini di un funzionario mentre è in servizio sono particolarmente inquietanti”, ha concluso la Tepic.

http://www.rtv.rs/sr_lat/politika/tepic-policija-se-privatizuje-i-kriminalizuje_1274042.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top