Telenor: non cerchiamo altre offerte per l’Europa centrale e orientale

La norvegese Telenor non sta cercando di attirare l’interesse per le sue compagnie di telefonia mobile nell’Europa centrale e orientale, ha affermato oggi il suo Amministratore Delegato a Reuters, dopo l’annuncio della settimana scorsa di un’offerta non richiesta.

Le unità in Ungheria, Bulgaria, Serbia e Montenegro costituiscono uno dei tre cluster geografici nel portafoglio di Telenor, con altri due situati nella regione nordica e in Asia.

“Era un interesse in entrata e non qualcosa che abbiamo iniziato. In questo momento stiamo solo valutando l’interesse in entrata “, ha chiarito Sigve Brekke in un’intervista, rifiutando di identificare il potenziale offerente.

“Non stiamo cercando di uscire e creare una competizione e non abbiamo nemmeno altre offerte. Stiamo solo valutando l’offerta in entrata.. È abbastanza interessante per noi dedicare un po’ di tempo a valutare”, ha aggiunto.

Con 178 milioni di abbonati in 12 paesi, Telenor è la seconda società più importante della Norvegia dopo Statoil e le sue azioni sono aumentate del 36% negli ultimi 12 mesi dopo aver incrementato il profitto, aumentato il dividendo e riacquistato quote.

La società genera ancora molto più denaro di quanto paga, portando alcuni analisti e investitori a chiedere dividendi più ampi.

“Vogliamo avere un bilancio molto, molto robusto”, ha spiegato Brekke, pur ribadendo il precedente impegno a continuare a riacquistare azioni e aumentare il dividendo di anno in anno.

Mercoledì la società ha registrato utili nel quarto trimestre in linea con le previsioni e ha annunciato l’intenzione di licenziare circa 6.000 persone, o il 20% del personale, nei prossimi tre anni, poiché i servizi sono automatizzati e la duplicazione è stata rimossa.

Telenor ha ridotto i costi di 1,6 miliardi di corone norvegesi (209 milioni di dollari) lo scorso anno e spera di tagliare fino a quattro miliardi di corone in più entro il 2020, in quanto gli investimenti in piattaforme digitali e servizi basati su cloud pagano.

“L’incertezza riguarda la rapidità con cui è possibile eliminare le efficienze”, ha aggiunto Brekke.

Mentre la maggior parte dei mercati di Telenor è considerata matura, le sue unità in Pakistan, Bangladesh e Myanmar hanno conquistato l’anno scorso otto milioni di nuovi clienti e hanno ancora un potenziale significativo di crescita.

“In questo momento l’obiettivo non è quello di entrare in nuovi mercati”, dichiara Brekke. “Non stiamo preparando il bilancio per nessuna grande acquisizione”.

(Reuters, 01.02.2018)

https://www.reuters.com/article/telenor-ceo/update-1-telenor-not-seeking-more-offers-for-central-eastern-europe-portfolio-ceo-idUSL8N1PR6O5

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top