Telekom Serbia vende le sue torri e le sue attività passive ad Actis

Attraverso la sua società Sky Towers Infrastructure, Telekom Serbia ha venduto le sue torri di telecomunicazione e gli asset passivi ad Actis per 420 milioni di euro, più altri 80 milioni di euro che dovrebbero essere versati a Telekom se Sky Towers raggiungerà i suoi obiettivi finanziari sotto i nuovi proprietari.

L’operazione comprende circa 1.800 macrotorri, di cui 1.000 in Serbia, 700 in Bosnia e circa 100 in Montenegro.

Nel comunicato stampa Actis afferma quanto segue: “Si prevede che il mercato delle torri nella regione dei PECO e dei Balcani occidentali si espanderà in modo significativo nei prossimi anni, spinto dalla crescente domanda di dati mobili da parte dei consumatori, dall’introduzione di nuove tecnologie come il 5G e il 6G, nonché dall’evoluzione dei requisiti di capacità e copertura mobile. Le società di torri indipendenti hanno un ruolo importante da svolgere nell’investire, migliorare e mutualizzare in modo efficiente le infrastrutture passive per sostenere la crescita della telefonia mobile e lo sviluppo complessivo delle economie locali.

Actis è di proprietà della società lussemburghese ACTIS EU GP S.A R.L.

In reazione a questa notizia, la vice leader del partito di opposizione Libertà e Giustizia (SSP) Marinika Tepic ha dichiarato in un post sulla piattaforma di social media X che l’infrastruttura di Telekom Serbia non è più di proprietà dello Stato, ma della società privata Actis.

“Actis ora costruirà una rete 5G con un prestito di 70 milioni di euro da parte di Telekom, ma Telekom continuerà a pagare gli interessi. Inoltre, Telekom pagherà ad Actis un affitto per l’utilizzo della rete – attraverso le (sue) torri che ora ha venduto ad Actis. Solo chi è in grave difficoltà vende gli asset fondamentali per la propria attività di base, perché ha già consumato tutto il resto attraverso la corruzione, i prestiti e le acquisizioni dannose”, ha ammonito Tepic.

Nel dicembre 2023, Tepic aveva avvertito che “Telekom Serbia ha “mangiato” il suo valore al punto che ora sta progettando di vendere le sue torri di telecomunicazione in tutta la regione”. Ciò significa che Telekom “non ha fondi per le sue operazioni di base”.

(Danas, 25.01.2024)

https://www.danas.rs/vesti/ekonomija/tepic-ssp-aktis-ce-da-gradi-5g-mrezu-kreditom-telekoma-od-70-miliona-evra-a-placace-i-kamatu-i-rentu/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!