“Telekom” e “Telenor” insieme per controllare i media?

Il governo avrebbe escogitato un modo per cercare di distruggere i media liberi in Serbia con l’aiuto della compagnia statale “Telekom”. Il piano, prevede che la stessa “Telekom” unisca le forze con “Telenor”, compagnia del magnate ceco Petr Kellner, al fine di ridurre la quota di mercato dell’altra società “SBB” al di sotto del 30%. Così facendo renderebbe impossibile il finanziamento a media come “N1, Nova S, Sport Klub”. Mentre il governo da una parte giura pubblicamente sui valori europei, dall’altra sta cercando in ogni modo di impedire l’esistenza di media liberi nel Paese, questa volta attraverso la distruzione di una società privata.

Il piano per la distruzione dei media liberi in Serbia sarebbe stato presentato alla direzione della “Telekom”; la società statale di telecomunicazioni prevede di fornire a “Telenor” un’infrastruttura di rete via cavo completa e i contenuti televisivi via cavo.

Non è un segreto che l’azienda statale intenda aiutare la “Telenor” a ottenere un aumento dei ricavi e un aumento dei clienti, il tutto con l’obiettivo di danneggiare definitivamente la società “SBB”; questa sarebbe la ragione principale per la conclusione del contratto.

Ciò significa praticamente che la statale “Telekom”, si associa illegalmente a una società privata al fine di distruggere un’altra società privata, la quale scenderebbe a meno del 30% della quota di mercato, così da non poter investire nei contenuti dei programmi.

Con il crollo di “SBB”, “Telekom” sarebbe l’unica in grado di creare nuovi canali e quindi guadagnare denaro sia da “Telenor” che dai clienti, nonché avere il controllo completo sui clienti della stessa “Telenor”.

L’accordo tra “Telekom e Telenor” dovrebbe essere approvato dalla Commissione per la tutela della concorrenza. Secondo la tv “N1”, i documenti sarebbero pervenuti alla Commissione, ma non sarebbero stati pubblicati ufficialmente sul sito web, come richiesto dalla procedura. Se la Commissione per la tutela della concorrenza fosse dichiarata incompetente, la collaborazione tra la società di Petr Kellner e la “Telekom” potrebbe iniziare senza ostacoli.

Pakleni plan: Telekom i Telenor se udružuju da bi uništili slobodne medije

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top