La tedesca Kromberg & Schubert in arrivo a Krusevac

L’Assemblea comunale del Comune di Krusevac ha adottato uno studio di fattibilità per la cessione di terreno edificabile di proprietà pubblica a favore dell’investitore tedesco Kromberg & Schubert, il 31 ottobre.

E’ stata inoltre avallata la decisione sulla preparazione del disegno di legge per la cessione di un terreno edificabile a titolo gratuito.

Uno stabilimento di produzione verrà costruito su tale terreno: la struttura avrà in una prima fase l’estensione di 21.000 metri quadrati, e successivamente si procederà con la realizzazione di un’estensione pari a 12.000 metri quadrati. L’investitore, beneficiario di incentiti statali per l’occupazione, prevede la costruzione di un impianto di produzione e l’assunzione di 1.776 lavoratori nei primi cinque anni, per giungere ad avere un totale di 2.500 dipendenti durante il sesto anno.

Il valore previsto dell’investimento è pari a 28,9 milioni di euro, secondo la comunicazione ufficiale riportata sul sito web del Comune di Krusevac.

(eKapija, 09.11.2016)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1593282/Germans-building-21-000-m2-factory-City-of-Krusevac-approves-disposal-of-land-for-Kromberg-Schubert-facility

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top