Tatjana Matic: in Serbia, circa il 94% dei giovani ha un profilo sui social network

La Sottosegretaria di Stato presso il Ministero del Commercio, del Turismo e delle Telecomunicazioni Tatjana Matic, ha dichiarato che in Serbia circa il 94% dei giovani ha un profilo sui social network, e solo il 23% dei genitori controlla il tempo che i figli trascorrono su Internet.

“La Serbia è, secondo l’ultimo sondaggio, il decimo paese al mondo nello sviluppo delle moderne tecnologie informatiche, ma quando si tratta della sicurezza dei bambini su Internet, la Serbia è il primo paese della regione”, ha detto la Matic alla conferenza “Safer Internet Day” a Belgrado.

La Sottosegretaria di Stato ha ricordato che due anni fa è stato istituito un Centro di contatto nazionale per la sicurezza dei bambini su Internet che ha l’obiettivo di ridurre la possibilità di abuso dei giovani via Internet. Matic sottolianea che prima dell’istituzione di questo centro c’era una grande percentuale di ragazze che erano pronte ad incontrare persone sconosciute tramite i social network, mentre ora questa percentuale è più bassa.

Secondo lei, in Serbia, è aumentato il numero di bambini che hanno un certo tipo di dipendenza dai videogiochi.

“Sono stati evidenziati notevol disturbi nel comportamento sociale dei bambini causati dall’utilizzo di Internet. Pertanto, lo Stato ha l’obbligo di creare le condizioni necessarie per prevenire l’abuso attraverso le tecnologie digitali”, ha detto la Matic.

La consigliera del Ministro dell’Istruzione, della Scienza e dello Sviluppo Tecnologico , Katarina Aleksic, ha detto che la sicurezza su Internet può essere raggiunta solo attraverso una corretta formazione dei giovani nell’utilizzare in modo sicuro i social network.

La Aleksic ha ricordato nelle scuole elementari è stata introdotta tra le materie obbligatorie l’informatica, che, secondo lei, 130.000 alunni frequenta.

“Questa materia scolastica è molto interessata all’alfabetizzazione digitale dei giovani, e ha l‘obiettivo di informare i giovani su tutti i pericoli che possono incontrare su Internet”, ha detto la Aleksic.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... internet, iovani, Serbia
Freedom House: la Serbia ha perso il suo status di paese libero

La Serbia al 69° posto nella lista dell’Indce della libertà economica

Chiudi