Tadic e Dacic a fuoco lento: sabato sapranno chi tra loro sceglierà Vucic

Il leader del partito del progresso serbo (SNS) Aleksandar Vucic deciderà sabato o al massimo domenica quale partito lo affiancherà nel nuovo governo come junior partner.

ivica-dacic-boris-tadicVucic è stato ieri a colloquio con il capo dell’Alleanza degli ungheresi di Vojvodina (SVM) Istvan Pastor mentre oggi e domani vedrà Ivica Dacic dei socialisti (SPS) e Boris Tadic del nuovo partito democratico (NDS). In questi colloqui Vuci si è fatto accompagnare dai funzionari del suo partito Zorana Mihajlovic , Nikola Selaković e Bratislav Gašić.

Il vice presidente dell’SNS Goran Knežević ha affermato che sabato o domenica si terrà l’assemblea generale del partito dove Vucic proporrà la sua scelta: “Il requisito essenziale per entrare in coalizione con noi è accettare il nostro programma”, ha rimarcato Knežević, il quale ha anche detto che la definizione degli incarichi ministeriali avverrà dopo la convocazione del nuovo Parlamento, che dovrebbe tenersi il 16 o il 17 aprile.

Per quanto colloqui informali siano stati svolti con SVM, SPS e NDS, non tutti e tre i partiti entreranno in coalizione poiché Boris Tadic ancora rifiuta di far parte di un governo con dentro i socialisti. Questi ultimi si mostrano speranzosi di poter ancora lavorare con Vucic.

“L’obiettivo di questi incontri è quello di conoscere il programma completo di Aleksandar Vucic e di determinare se è possibile una cooperazione. Per quanto riguarda i pensionati, la creazione delle migliori condizioni per gli investimenti e l’occupazione, il consolidamento finanziario del paese, condividiamo con Vucic lo stesso orientamento. Fino ad ora dalle fila dei progressivi non ho ascoltato alcuna voce contraria al nostro programma. Su tutto il resto ora non mi posso esprimere”, ha dichiarato la vice presidente del partito socialista Slavica Đukić Dejanović.

(Blic, 08.04.2014)

 

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top