Tabakovic: inutile diffondere il panico, il dinaro è stabile

La Governatrice della Banca di Serbia Jorgovanka Tabakovic ha dichiarato che il dinaro è stabile, non serve diffondere il panico e che le speculazioni infondate su quale sarà il nuovo cambio del dinaro finiscono solo per vanificare il lavoro della banca centrale e causare danni ai cittadini.

“La nostra comunità professionale è divisa su molti argomenti, se il cambio debba rafforzarsi o indebolirsi, se bisogna cambiare la politica monetaria, ma su una cosa conveniamo: non solo è ingeneroso, ma è anche pericoloso diffondere previsioni su quando, il giorno o il mese, il tasso di cambio oltrepasserà una data soglia”, ha detto la Tabakovic.

“Si tratta di qualcosa che non possiamo prevedere neanche noi della Banca di Serbia ma possiamo garantire che che mettiamo il nostro impegno e le nostre conoscenze per garantire il raggiungimento degli obiettivi e la stabilità finanziaria”. La Tabakovic ha anche ricordato che la Banca di Serbia è un’istituzione aperta che informa l’opinione pubblica quotidianamente, aperta ai giornalisti e a chiunque per domande, suggerimenti e critiche.

In un comunicato ufficiale la Banca di Serbia ha ricordato che il dinaro si è indebolito a causa delle incertezze sullo scenario internazionale dal punto di vista geopolitico e macroeconomico. Il calo in un giorno dello 0,1% della divisa serba deve essere comparato con quelli delle monete dell’area, con il fiorino ungherese che ha perso lo 0,5%, mentre lo zloty polacco, la corona ceca e il leu rumeno hanno perso lo 0,3%. “Il fattore comune alla base dell’indebolimento di queste monete è l’aggravarsi della crisi in Ucraina, che spinge gli investitori a minimizzare i rischi”.

Inoltre, si sottolinea che influisce anche l’incertezza in merito alla manovra di consolidamento fiscale come anche l’incremento di domanda di divise estere da parte degli importatori di energia, l’incertezza sulle scelte di politica monetaria della Federal Reserve e i dubbi sulla ripresa economica dell’Unione europea.

Per stabilizzare il cambio del dinaro la Banca di Serbia dall’inizio dell’anno è intervenuta sul mercato valutario vendendo fino ad oggi 910 milioni di euro e comprandone 200.

(Vecernje Novosti, Politika, 28.08.2014)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top