Tabakovic: il sistema bancario e finanziario serbo è stabile

La governatrice della Banca di Serbia Jorgovanka Tabakovic ha dichiarato oggi che ella non si aspetta che a breve nessun’altra banca si veda ritirare la licenza come è successo alla Univerzal Banka, aggiungendo che il sistema bancario e finanziario nazionale è stabile.

La Tabakovic ha anche dichiarato che la banca centrale è pronta a sostenere la fiducia dei cittadini nel sistema bancario e finanziario del paese.

“La Univerzal Banka è entrata in un problema di liquidità per cui non poteva garantire nemmeno le riserve obbligatorie per cui io, assieme al direttivo della Banca di Serbia, abbiamo deciso di ritirarle la licenza poiché ogni giorno di operatività della banca provocava nuovi danni al paese. Qualche impresa pubblica ha mantenuto i conti nella Univerzal Banka e ora dunque vi è lavoro per chi dovrà valutare nei prossimi mesi se qualcuno ha deliberatamente voluto correre il rischio o non ha saputo leggere i bilanci. In ogni caso tutti i idepositi fino a 50,000 euro saranno garantiti dalla Cassa di Deposito Postale senza alcun problema, mentre i depositi che oltrepassano tale cifra verranno ripagati dalla liquidazione dei beni della banca, che per questo dovrà essere rapida”.

La Tabakovic ha sottolineato che la Univerzal Banka ha erogato crediti senza alcuna garanzia e senza verificare se i creditori sarebbero stati in grado di restituirli. Quando la banca è diventata illiquida la banca centrale ha dovuto ritirarle la licenza per evitare che essa potesse danneggiare con i suoi crediti non garantiti anche le altre banche del sistema.

In merito alla stabilità del dinaro, la Tabakovic ha detto che la valuta nazionale può garantire la sua reputazione solo attraverso la fiducia che possono diffondere il sistema bancario, quello giudiziario e quello economico del paese.

(Vecernje Novosti, 17.02.214)

Tabakovic

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top