Sussidio statale di 15.5 milioni di euro alla tedesca “Hansgrohe”

La Commissione per il controllo degli aiuti di Stato ha approvato un sussidio di 15,5 milioni di euro alla società tedesca “Hansgrohe” per la costruzione di un impianto dedito alla produzione e l’installazione di rubinetti, parti di rubinetti e prodotti sanitari nella città di Valjevo.

“Nova ekonomija” scrive che l’accordo sull’assegnazione dei fondi di incentivazione è stato concluso tra il Ministero dell’Economia e la stessa società “Hansgrohe”.

L’incentivo è destinato alla realizzazione del progetto di investimento “SpeeX”, che si riferisce alla costruzione di un impianto produttivo per la produzione e installazione di rubinetti, parti di rubinetti e prodotti sanitari. Qui saranno impiegati almeno 1.000 nuovi lavoratori a tempo indeterminato fino alla fine del 2028 e si investirà in beni materiali e immateriali dell’azienda per almeno 85 milioni di euro entro la fine del 2027, secondo la decisione della Commissione per il controllo degli aiuti di Stato.

La “Hansgrohe” si impegna inoltre a non ridurre il numero totale dei dipendenti a tempo indeterminato al di sotto di 1.000 nel periodo di 5 anni dal completamento del progetto di investimento e a non ridurre il valore dei beni materiali e immateriali realizzato con la realizzazione del progetto di investimento.

Dopo aver adempiuto a questo obbligo, la società sarà obbligata a pagare regolarmente lo stipendio base a ciascun nuovo dipendente, che è almeno del 20% superiore allo stipendio minimo, si legge nella decisione. Il progetto di investimento finale implica l’adempimento cumulativo degli obblighi di investimento e degli obblighi di lavoro. Il sussidio di 15,5 milioni di euro sarà erogato in sette tranche.

https://www.021.rs/story/Info/Biznis-i-ekonomija/290125/Nemackoj-kompaniji-155-miliona-evra-subvencija-za-pogon-u-Valjevu.html

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top