Stipendi: previsto alleggerimento della pressione fiscale

La Prima Ministra serba, Ana Brnabic, ha confermato che il governo ha deciso di aumentare la quota non imponibile degli stipendi.

Brnabic ha inoltre sottolineato che, entro la fine dell’anno, il governo adotterà un decreto formale al fine di disciplinare la questione e la misura dovrebbe essere applicabile dal 2018.

“Non posso ancora dire di quanto la parte non imponibile degli stipendi sarà aumentata, perché sono tuttora in corso le nostre analisi”, ha ammesso Brnabic nel corso di una conferenza stampa.

La Premier ha aggiunto che tale misura semplificherebbe l’onere dei datori di lavoro e se gli effetti di questa misura risultassero buoni continuerà ad essere attuata.

Buone notizie anche per le 350.000 persone che percepiscono il salario minimo, poiché il governo ha deciso di aumentare il salario minimo del 10%.

Attualmente, la quota non imponibile degli stipendi è pari a 11.790 dinari. Secondo i calcoli effettuati dal Consiglio Fiscale, se questa parte non imponibile dovesse essere elevata a 18.500 dinari nel 2018, ne beneficerebbero soprattutto i datori di lavoro a salario minimo, considerando che i datori di lavoro devono pagare tra il 55% e il 65% degli stipendi per varie tasse e contributi.

(eKapija, 08.11.2017)

https://www.ekapija.com/news/1934040/brnabic-bice-povecan-neoporezivi-deo-zarade

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Brnabic, salario minimo, stipendi
stipendi
Stipendi: aumenti per insegnanti e medici

giornalisti
Brnabic: in Serbia pochissimi giornalisti obiettivi

Chiudi