Stefanovic (SSP): “La Serbia è il primo Paese in Europa per corruzione”

“La Serbia è al 99° posto su un totale di 100 Paesi nella lista di “Forbes” in termini di sicurezza contro il COVID, e solo la Colombia è dietro la Serbia”, ha dichiarato il vicepresidente del Partito della libertà e della giustizia (SSP), Borko Stefanovic.

“La Serbia è, nelle liste che mostrano lo stato della democrazia nella società, allo stesso livello di autocrazie come Bielorussia, Ungheria e Turchia. Il Paese è in cima a una sola lista: il regime di Vučić ha reso la Serbia il Paese più corrotto d’Europa, secondo i dati dell’Istituto di Basilea”, ha affermato Stefanović in una conversazione con i cittadini sulla pagina Facebook del suo partito.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Lo stesso ha anche detto che “il regime inganna con insistenza sia l’opinione pubblica nazionale che internazionale” e che anche dopo la confessione dell’epidemiologo Predrag Kon, ha pubblicato un numero in difetto di morti per COVID-19.

Il leader politico ha poi affermato che la risposta all’accordo finanziario tra lo “UKEF” britannico e il governo della Serbia per la costruzione del “corridoio di Moravia” venga richiesta all’ambasciatore britannico in Serbia, nonché al direttore esecutivo dell’UKEF.

“I dettagli di quell’accordo sono avvolti nella segretezza e nell’oscurità, senza alcun motivo giustificabile. Riteniamo che l’accordo finanziario tra lo “UKEF” e il governo della Serbia debba essere visibile alla ricerca pubblica, disponibile e completamente trasparente”, ha detto Stefanović.

Secondo lui, non c’è nulla relativo ai prestiti per la costruzione del “Corridoio Moravo” che debba essere nascosto, soprattutto perché l’UKEF è un’agenzia pubblica, sotto il controllo pubblico e statale del Regno Unito, finanziata dai contribuenti britannici.

“Noi crediamo anche che il finanziamento pubblico, i soldi del bilancio, prestiti e accordi con governi stranieri che gravano sui nostri cittadini, siano una cosa di cui l’opinione pubblica deve essere al corrente”.

https://www.danas.rs/politika/stefanovic-ssp-srbija-poslednja-na-svim-listama-ali-je-prva-po-korupciji/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Borko Stefanovic, corruzione, COVID, finanziamento pubblico
Un terzo dei dipendenti desidererebbe lavorare da casa anche dopo la pandemia

La Serbia presto fuori dalla “zona rossa”?

Close