Stefanovic: “Pensiamo seriamente a un ritorno della leva obbligatoria”

Il Ministro della Difesa, Nebojsa Stefanovic, sta seriamente valutando la possibilità di tornare al servizio militare obbligatorio in Serbia, anche se una decisione in merito non sarà presa in fretta, perché secondo lui è importante consultare tutte le parti.

“Vogliamo prendere una decisione in un ampio dibattito pubblico, in un colloquio con i cittadini e i professionisti; vogliamo garantire che l’esercito serbo disponga di un adeguato numero, che abbia delle riserve…Ascoltiamo attentamente tutte le idee in proposito”, ha detto Stefanovic alla “TV Prva”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Lo stesso ha aggiunto che la decisione verrebbe presa al fine di ridurre la necessità di un ingaggio di soldati professionisti al posto di un servizio militare regolare, ma bisogna pensare a dove sarebbero collocati i soldati e quale addestramento riceverebbero.

“Sfortunatamente, dal 2012, risorse come le caserme, i centri di reclutamento e i centri di addestramento, sono state decimate, quindi dobbiamo pensare seriamente a dove saranno alloggiati i soldati, quale addestramento ed equipaggiamento avranno e se lo Stato e l’esercito ne trarranno un vantaggio”.

Stefanovic ha ribadito che l’idea è seria, ma che la decisione verrà presa quando sarà matura e quando tutte le consultazioni saranno fatte tra tutti i partecipanti al processo decisionale, principalmente l’Esercito e lo Stato Maggiore Generale.

Stefanović: Ozbiljno razmišljamo o vraćanju vojnog roka

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... esercito, leva obbigatoria, Stato Maggiore
Presentato il piano di vaccinazione in Serbia

nato
Il giornale “Novosti”: L’operazione segreta, “Club 100” introdurrà la Serbia alla NATO

Chiudi