Stano: “Ci aspettiamo che la Serbia armonizzi la sua politica secondo le direttive dell’UE”

Il portavoce della politica estera e della sicurezza dell’UE, Peter Stano, afferma che la Serbia dovrà rescindere l’accordo di libero scambio con l’Unione economica eurasiatica (UEE) per poter aderire all’UE.

Stano ha affermato che la Serbia può stipulare accordi con altri Paesi e organizzazioni fino all’adesione all’UE, quando dovrà recedere da tutti gli accordi bilaterali di libero scambio. Ha confermato che la Serbia ha informato l’UE della firma dell’accordo di libero scambio con l’Unione economica eurasiatica.

“Questa non è una nuova condizione, ma una regola generale che si applica a tutti i Paesi candidati che vogliono entrare nell’Ue”, ha sottolineato Stano. Ha aggiunto che il governo della Serbia ha riconosciuto l’integrazione europea come una priorità strategica e l’ha sottolineato in diverse occasioni.

“Ciò implica una progressiva armonizzazione con la politica estera e di sicurezza dell’UE. Ci aspettiamo che la Serbia agisca in conformità con tale obbligo”, ha affermato Stano.

Secondo il Ministero del Commercio della Serbia, l’ingresso di Armenia e Kirghizistan nell’UEE “ha imposto la necessità di regolare le relazioni commerciali della Repubblica di Serbia con il territorio doganale unico degli Stati membri dell’UEE (Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia, Kirghizistan). Ciò significava negoziare un nuovo accordo di libero scambio che sostituisse i tre esistenti bilaterali che la Serbia aveva con Russia, Bielorussia e Kazakistan negli ultimi due decenni”.

Il Ministero sottolinea che con la firma di tale accordo, la Serbia uniforma il regime di libero scambio a tutti gli Stati membri dell’UEE.

https://www.blic.rs/vesti/politika/stano-o-sporazumu-sa-evroazijskom-ekonomskom-unijom-ocekujemo-da-se-srbija-uskladi-sa/778f3wt

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... 'Accordo di libero scambio, Peter Stano, Serbia, ue
La classifica dei passaporti più potenti: Giappone in testa, Serbia al 38° posto

Global Finance: “La Serbia è il Paese più sicuro dei Balcani”

Chiudi