“Standard and Poor’s” ha aggiornato il rating creditizio della Serbia da BB a BB+

“Standard and Poor’s” (S&P) ha aggiornato il rating creditizio della Serbia da BB a BB+, con una prospettiva positiva che i funzionari valutano come conferma del successo delle riforme economiche e della stabilità fiscale del Paese.

La decisione dell’agenzia è stata presa a causa di un significativo miglioramento degli indicatori macroeconomici, di un’adeguata politica monetaria della Banca nazionale di Serbia (NBS) e di una solida disciplina fiscale.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Nel 2017 e nel 2018, la Serbia ha registrato un aumento del 3,2% del prodotto interno lordo (PIL) e la tendenza è proseguita nel 2019 con oltre l’1% del PIL nei primi dieci mesi.

L’agenzia “S&P” prevede che un’ulteriore crescita degli IDE possa sostenere le esportazioni e la crescita del PIL, che “sarebbe un fattore chiave per aumentare il rating del credito il prossimo anno”.

L’agenzia afferma che c’è stato un calo significativo del rapporto debito pubblico/PIL nell’ultimo periodo, e la previsione è che questa tendenza continuerà.

Il rapporto ha valutato positivamente la crescita degli investimenti, il miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro, la crescita delle esportazioni e il rafforzamento del sistema bancario.

La Premier Ana Brnabic è soddisfatta dal rapporto “S&P” e si aspetta “più posti di lavoro per i cittadini, una migliore qualità della vita e migliori guadagni, più investimenti…”

“Se continua così, la Serbia potrebbe raggiungere un rating di investimento l’anno prossimo, il che sarebbe un successo storico”, ha detto la Brnabic.

http://balkans.aljazeera.net/vijesti/agencija-sp-povecala-kreditni-rejting-srbije

Photo credits: “VCG”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... PIL, rating, S&P, Serbia
debito enti locali
Quali sono le compagnie serbe maggiormente indebitate con lo Stato?

Lo standard in Serbia è due volte e mezzo inferiore alla media UE

Chiudi