Stamenković: scarse prospettive di crescita della Fiat in Serbia

Dopo la cancellazione di un intero turno nella fabbrica Fiat a Kragujevac, la crescita della produzione di Fiat 500-L appare messa in discussione.

“Attendiamo di vedere ciò che accadrà alla scadenza del contratto, se Fiat deciderà o meno di proseguire la produzione in Serbia” ha dichiarato Stojan Stamenković, ricercatore presso la rivista Macroeconomic Analyses and Trends (MAT).

“Il contratto dovrebbe scadere alla fine del 2018 e non sono sicuro che verrà prolungato. Non vedo prospettive di crescita della produzione nella fabbrica”, ha specificato Stamenković presso la Camera di Commercio della Serbia.
Nel periodo tra gennaio e luglio 2016, il valore dei veicoli esportati è stato pari a circa 1,2 miliardi di euro e, nel mese di luglio, è calato a 132 milioni di euro, quindi del 40% rispetto a luglio del 2015. Nel luglio di quest’anno, si è verificato anche un calo del 7% nella produzione di veicoli a motore e rimorchi rispetto allo stesso mese dello scorso anno, e nei primi sette mesi un calo del 9% rispetto allo stesso periodo del 2015.

Fiat Chrysler Serbia rappresenta in Serbia il più grande esportatore. Nel 2013, la società ha venduto Fiat 500-LS per un totale di 1,53 miliardi di euro, e di 1,36 miliardi di euro nel 2014. Secondo il Ministero delle Finanze, inoltre, nel 2015 la Fiat ha esportato automobili per 1,09 miliardi di euro. Stamenković sottolinea però che nel mese di luglio è stato registrato un calo nel commercio estero. Nei primi sette mesi dell’anno, invece, l’export è complessivamente cresciuto del 1,8% e le importazioni del 0,5%, mentre il rapporto export/import è cresciuto dal 77,7% al 80,4%.

Croazia, Bosnia Erzegovina, Montenegro e Macedonia si confermano quali maggiori destinazioni per l’esportazione. Nella prima metà del 2016, il 24,8% dell’intera esportazione serba ha interessato questi paesi e si è registrato un surplus consistente nel commercio pari al 20,9%.

(Politika, 2016/09/06)

[widget id=”text-22″]

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top