Sta nascendo una nuova opposizione in Serbia?

Se ci sia opposizione in Serbia, vera o falsa, non si è sentito né visto molto negli ultimi mesi. Tuttavia ultimamente ci sono delle indicazioni che fanno intendere il tentativo di creare una nuova coalizione fatta di volti nuovi, giovani e più schieramenti alle elezioni. Potrebbe davvero accadere che sulla scena politica serba si formi un’alleanza tra i movimenti “Zajedno za Srbiju” di Nebojsa Zelenovic e l’iniziativa “Ne da(vi)mo Beograd”.

“Le politiche che hanno loro a livello locale a Belgrado sono molto simili a quelle su cui noi abbiamo lavorato a Sabac, e ovviamente ci siamo messi d’accordo rapidamente e facilmente”, ha detto Zelenovic, aggiungendo che “sono persone serie, hanno una buona rete a Belgrado; noi abbiamo esperienza, abbiamo una buona rete in Serbia e l’idea è di collaborare da qualche parte”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Insieme a loro c’è anche il “Građanski demokratski forum”. Tutti insieme, potrebbero far parte del blocco all’opposizione che andrebbe alle urne nel 2022, se queste saranno eque ed oneste. Fino ad ora li accomunano tre punti chiave: volti nuovi, politica rivolta ad Occidente, nonché coinvolgimento nella risoluzione della questione del Kosovo.

Il prof. Zoran Stojiljkovic della Facoltà di scienze politiche ritiene che non sia solo un fenomeno serbo, ma un fenomeno planetario, avere molte persone soprattutto tra giovani e istruiti, che hanno una conoscenza adeguata della politica, interesse per i processi politici, identificazione politica, ma nessuna appartenenza partitica.

Lo stesso aggiunge che alla Serbia manca esattamente un’opzione di sinistra, che si occupi di problemi specifici e che sia direttamente collegata ai cittadini, e non solo quando è in corso la preparazione delle elezioni.

“Ciò che entrambi hanno dimostrato finora, soprattutto “Ne da(vi)mo Beograd”, è un’iniziativa civica basata su azioni concrete come la protezione del verde, la prevenzione degli sgomberi, e una tendenza ad occuparsi almeno in parte di questioni e iniziative locali, e questo parla di un nuovo tipo di politica. Se è così, allora li accolgo con favore”, ha detto Stojiljković.

Novi opozicioni blok: Da li su oni rešenje koje Srbija čeka

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Građanski demokratski forum, Ne Davimo Beograd, opposizione in Serbia
Scarsa l’affluenza alle urne a Belgrado

Lazovic: “Vucic è in piena campagna politica, i cittadini e l’opposizione in quarantena”

Close