Sertic: “Sovvenzioni per imprenditoria giovanile e femminile, start-up, attrezzature”

Il ministro dell’economia Zeljko Sertic ha detto che c’è un gran interesse del programa governativo per il sostegno all’imprenditoria in Serbia. “Questo programma non finirà per essere solo una promessa dello Stato, da esso dipende il nostro futuro”, ha comunicato il ministro nell’intervista per la Radiotelevisione serba (RTS).

Il ministro ha indicato che in programa ci sono due parti principali di cui una è dedicata agli esordienti  e aziende giovani, cioè alle imprese start-up, nonchè allo sviluppo dell’imprenditoria giovanile e femminile, mentre l’altra parte è dedicata alle aziende che già operano.

“Oltre alle sovvenzioni per l’imprenditoria giovanile e femminile, ci saranno sovvenzioni per le aziende già operanti per l’acquisto i attrezzatura, uffici, capannoni, ecc”, ha detto il ministro Sertic,

Secondo Sertic, c’è un gran interesse di questa parte del programma, in particolare perchè un quarto del valore dell’attrezzatura sarà finanziato dallo Stato, mentre il resto dovrebbe essere coperto dalla stessa azienda.

Le ricerche della Banca Mondiale dimostrano che l’85% delle persone ritiene che sia troppo rischioso iniziare un lavoro privato. Sertic dice che il governo ha inviato il programa di sostegno come una parte dell’orientamento strategico. Questo programa dovrebbe essere realizzato entro il 2020 e uno dei suoi obiettivi è aumentare la percentuale di occupazione.

“Con un programa così serio, attraverso l’implementazione della legge, la riduzione delle procedure amministrative e promozione dell’imprenditoria, abbiamo l’opportunita per realizzarlo”, indica il ministro dell’economia.

Reagendo alle osservazioni degli imprenditori che si tratta solo di propaganda e che questo programa non sarà realizzato, Sertic dice che è convinto che non sarà così. “Abbiamo aperto anche il portale godinapreduzetnistva.rs dove ci saranno presenti tutti i dati, ciascuna azienda sarà registrata, nonchè la sua attività prevalente. Abbiamo invitato anche i media per partecipare perchè questo è l’interazione complessa di cui dipende il nostro futuro”, ha concluso Sertic.  

(RTS, 02.03.2016.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top